La Roma non molla il campionato, 4-2 all’Inter

201
0
CONDIVIDI

Girandola di emozioni allo Stadio Olimpico. La sfida tra Roma e Inter finisce 4-2 grazie ai gol di Gervinho, Ranocchia, Holebas, Osvaldo e Pjanić (doppietta). I giallorossi si riportano a tre punti dalla Juventus, uscita vincitrice dal derby contro il Torino grazie ad un gol di Pirlo allo scadere.

Primo tempo con botta e risposta

Il gol della Juventus, arrivato proprio all’ultimo istante, poteva bloccare psicologicamente la formazione di Rudi Garcia. Pronti via, la Roma ha dimostrato però di essere subito in partita. Il primo gol arriva al minuto 21′ grazie ad un passaggio in area di Ljajic, che trova pronto Gervinho per il tap-in vincente. L’ivoriano torna al gol dopo qualche partita non proprio brillante.

L’Inter pareggia al minuto 36′ su calcio d’angolo. Andrea Ranocchia batte tutti sul tempo e beffa De Sanctis. Il primo tempo si chiude in parità.

Secondo tempo scoppiettante

I capitolini trovano subito il gol del 2-1 grazie ad una strepitosa azione personale del greco Holebas, che in velocità dribbla due difensori interisti e piazza la palla sotto l’incrocio non lasciando scampo ad Handanovič. Pareggia Osvaldo, bersagliato più volte dai tifosi giallorossi, al minuto 56′ con un tiro deviato da Astori che inganna l’estremo difensore romanista.

Pjanić riporta in vantaggio la Roma al 60′. Totti da terra serve un assist perfetto al bosniaco che calcia senza pensarci due volte. L’Inter protesta per un fallo non fischiato dall’arbitro ad inizio azione e Mancini viene espulso su segnalazione del quarto uomo. Chiude la partita sempre Pjanić, con una punizione magistrale al 91′.

Tra Roma e Juventus pesa ancora lo scontro diretto, terminato tra mille polemiche per le decisioni dell’arbitro Rocchi. Anche quest’anno per lo scudetto sarà corsa a due.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS