Rivoluzione Google Glass: sarà Intel a fornire i processori

462
0
CONDIVIDI

Google potrebbe aver perso alcuni dei suoi sostenitori per quanto riguarda il progetto Google Glass ma forse è riuscita a portare nel proprio team un partner davvero inaspettato che potrebbe riaccendere l’entusiasmo verso questo incredibile prodotto. Fonti ben informate sul progetto parlano di un abbandono dei processori Texas Instruments in favore di quelli Intel, che verranno montati su una nuova generazione di Google Glass.

L’azienda con base a Mountain View nell’ultimo periodo ha scoraggiato non poco i sostenitori di questo progetto. I problemi legati alla privacy e alla reale utilità di questo wearable device sono stati i primi a far storcere il naso agli sviluppatori e a tutti gli interessati a questi occhiali 2.0. Poi come se non bastasse ci ha messo lo zampino proprio Google, che anche non ne vuole sapere di rendere noto un programma di messa in vendita definitivo.

L’ingresso di Intel potrebbe però rivoluzionare in positivo il progetto Google Glass. Questa azienda non è riuscita a farsi strada nel settore mobile come avrebbe voluto quindi puntare su un prodotto così innovativo e particolare potrebbe essere la scelta giusta per annientare lo strapotere di ARM.

Ora bisogna aspettare una conferma ufficiale da una delle due parti per capire se i primi Google Glass in arrivo sul mercato monteranno processori Texas Instruments oppure Intel. Gli utenti si aspettano molto soprattutto per quanto riguarda la durata della batteria. Uno dei principali problemi riscontrati dagli explorer risiede proprio nell’autonomia. Chissà che questa decisione presa da Google non sia legata proprio a questo aspetto e se tali nuovi processori Intel aiuteranno i Google Glass ad offrire ai loro utenti qualche ora in più di utilizzo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS