100.000 dollari per una cena con William e Kate

346
0
CONDIVIDI

Il marketing di casa Windsor funziona a meraviglia. Non c’è marchio che tenga, William e Kate sono una macchina da soldi straordinaria. Hanno pensato bene gli strateghi dell’immagine al servizio della famiglia di Buckingham Palace e dintorni che hanno messo in calendario per il 9 dicembre una notte da favola  al Metropolitan Museum di New York. Kate e William parteciperanno infatti alla raccolta fondi organizzata in occasione delle celebrazioni per i 600 anni dell’Università St. Andrew di New York, ma l’accesso ad uno dei tavoli costerà ai potenziali visitatori ben 64.000 sterline, che corrispondono a 100.000 dollari circa. Soldi per beneficenza, destinati a finanziare la più antica università scozzese, dove il principino e l’allora signorina Middleton si conobbero. Così l’ateneo ha pensato bene di arruolare i duchi di Cambridge come testimonial eccellenti, tanto che i posti sono andati a ruba. Tra i commensali ci saranno: Michael Corbat, l’amministratore delegato di Citigroup, la più grande società di servizi finanziari che esiste sulla terra; George David che ha guidato United Technology, l’azienda da dove escono gli elicotteri da guerra Black Hawk; Olivier Sarkozy, banchiere e fratellastro dell’ex presidente francese Nicolas Sarkozy, e Stanislas de Quercize, amministratore delegato di Cartier. Solo qualche esempio dei bei nomi con consorti e amici, felici e contenti di tirare fuori i 100 mila dollari per William e Kate e di partecipare all’asta post cena con in palio un tour letterario a Edimburgo, un soggiorno al castello di Highclere, set di «Downton Abbey», e un giro al più famoso campo di golf con pranzo assieme a Jack Nicklaus, mito delle diciotto buche. Non ci si potrà però avvicinare a Kate Middleton ed al principe William con dei comuni panni di casa, ma toccherà avvicinarsi nel modo di vestire a quello che impone l’etichetta inglese. Per gli uomini sarà d’obbligo agghindarsi con giacca e cravatta, mentre per le donne il tailleur è tassativo se ci si vuole approcciare con i due fortunati ragazzi; inoltre non sarà permesso in alcun modo di fotografare Kate e William mentre sono intenti a mangiare, bere e pregare, momenti troppo intimi per poter essere sbattuti sulle prime pagine dei quotidiani. Gli sposini rimarranno negli Usa per tre giorni, William prenderà parte ad una conferenza anti-corruzione presso la banca mondiale di Washington, e Kate visiterà un centro pediatrico della Grande Mela al fianco della First Lady di New York City, Chirlane McCray.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS