La bicicletta dà lavoro a 650.000 persone in Europa

349
0
CONDIVIDI

Strade sempre intasate, inquinamento che sta raggiungendo livelli mai visti prima e economia in crollo verticale. Tutto questo sta portando parecchie persone a riscoprire la bicicletta. Leggero, economico e versatile, questo veicolo azionato dalla forza muscolare delle gambe può rappresentare una valida alternativa alla classica automobile, sempre se la vostra quotidianità ve lo permette (farsi 50 km per arrivare al lavoro non è proprio il massimo utilizzando i pedali).

Se però la vita ve lo consente, prendete in seria considerazione le due ruote senza motore. Vi ringrazierà il vostro corpo, il pianeta Terra e le 650.000 persone che hanno un lavoro proprio grazie alla produzione e alla vendite delle biciclette.

Secondo quanto riporta il The Guardian, gli impiegati che operano nel settore delle biciclette in Europa, compresi coloro che realizzano le piste ciclabili e che si occupano del turismo in bici, sono 655mila. Il dato ci arriva grazie ad uno studio commissionato dall’European cyclist federation.

Se entro il 2020 l’uso della bicicletta aumentasse di un 3% i lavoratori impegnati con tale veicolo arriverebbero a un milione.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS