Ubisoft: secondo Forbes è la nuova EA

481
0
CONDIVIDI

Secondo Paul Tassi di Forbes, Ubisoft è la nuova Electronic Arts del mondo videoludico: il motivo è palese, Ubisoft come EA prima, ha la tendenza ultimamente a pubblicare giochi palesemente incompleti dal punto di vista tecnico pieni però di microtransazioni, nonostante siano giochi pagati a prezzo pieno dagli utenti.

Riguardo alla incompletezza dei giochi, erano arrivate già simili proteste per vari giochi: per Watch Dogs, da prima presentato con una grafica all’avanguardia poi rilasciato con una grafica relativamente nella media, e per Assassin’s Creed Unity, dove doveva essere presente un personaggio femminile visto all’E3, mai arrivato, e dove la grafica è automaticamente limitata a 30 frame per secondo – più cinematografica secondo Ubisoft -.

Parlando invece delle microtransazioni, EA è la maestra in questo, ma sembra che Ubisoft la stia seguendo a ruota: in Assassin’s Creed Black Flag ne erano presenti alcune, ma non così importanti, ma in Unity sono diventate praticamente la base per una giocabilità completa ed esauriente, rendendo il gioco quasi un pay-per-win.

Ubisoft ha già annunciato una patch per i problemi di Unity, causati da una pubblicazione affrettata, ma non si è pronunciata riguardo alle microtransazioni, dalle quali ricava notevoli guadagni. Il prossimo gioco sulla lista è Fra Cry 4: riuscirà Ubisoft a rovinare quello che si preannuncia uno dei più bei giochi del 2014?

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS