LG dona 2.000 smartphone alle Nazioni Unite per combattere Ebola

312
0
CONDIVIDI

LG si sta impegnando seriamente per aiutare il continente Africano. Proprio in questi giorni infatti l’azienda ha donato duemila smartphone alle Nazioni Unite per supportare gli sforzi dell’Organizzazione nel combattere il virus Ebola. L’obiettivo è quello di ridurre le criticità delle squadre coinvolte in Africa Occidentale facilitando lo scambio di informazioni e di dati medici e garantendo la possibilità di comunicazioni in tempo reale e continuo.

Tra le altre attività di CSR che hanno visto in prima linea l’Azienda soprattutto nelle aree africane si inserisce anche il supporto dato in Nigeria al fine di sostenere la lotta delle comunità locali contro la malaria attraverso la produzione di uno speciale condizionatore – il “Mosquito Away” – e l’invio di medicine e di zanzariere per fornire ulteriori protezioni contro questi insetti; o il progetto “LG Hope Series” attraverso cui l’Azienda opera in Etiopia, Kenya, Bangladesh e Cambogia per promuovere lo sviluppo sostenibile e tutti i fattori che incidono su di esso come l’istruzione, il raggiungimento della parità di genere, la lotta contro la mortalità infantile e le malattie e la sostenibilità ambientale. O ancora, l’evento Pocket Photo “My First Family Portrait”, un progetto realizzato in un villaggio dell’Etiopia attraverso lo scatto di fotografie degli abitanti ritratti con le proprie famiglie. Attraverso la donazione di foto – un’attività quasi banale per il mondo occidentale, ma non per queste aree – si è contribuito a rafforzare la percezione del valore dei legami familiari.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS