Super domenica in Bundesliga, Dortmund chiamato al riscatto

193
0
CONDIVIDI

Dopo un sabato ricco di gol ed emozioni, ci aspetta una domenica di altissimo livello in Bundesliga con in campo quattro big in cerca chì di riscatto e chì del definitivo salto di qualità.

Alle 15.30 sarà il turno di Wolfsburg – Amburgo, gara delicatissima per entrambe le formazioni. I Lupi, che attraversano un periodo di grandissima forma, cercano l’ottava vittoria consecutiva per lanciarsi all’inseguimento del Bayern capolista distante al momento 7 punti. Il tecnico Hecking sembra aver trovato la quadratura del cerchio in casa Wolfsburg, con una squadra che spinge a pieni giri condotta per mano da un Kevin De Bruyne tornato ai livelli di due stagioni fa a Brema. Ci sarà ballottaggio nel ruolo di trequartista dove si giocano un posto Aaron Hunt (reduce da una grande notte di Europa League) e il giovane Arnold alla ricerca della migliore condizione. Di fronte ci sarà un Amburgo rinvigorito dal successo di sabato scorso contro il Leverkusen e che vuole continuare la sua crescita tornando dalla Volkswagen Arena con un risultato positivo. Zinnbauer si affiderà alla qualità dei sui interpreti migliori come Van Der Vaart, Holtby e Nicolai Mueller, probabilmente tutti insieme in campo alle spalle di Pierre Lasogga. Con un successo i Dinos potrebbero volare in classifica addirittura al dodicesimo posto insieme al Francoforte.

Il big match dell’11° turno è però la sfida del Westfalenstadion tra Borussia Dortmund e Borussia M’gladbach. Dopo aver raggiunto la qualificazione diretta agli ottavi di Champions League, in casa Dortmund è iniziata l’operazione rimonta in campionato. L’ultimo posto in classifica è una condizione che neanche il più grande dei pessimisti si sarebbe mai augurato in estate. Klopp si affiderà all’orgoglio dei suoi per superare un M’gladbach in grandissima forma e considerato da tutti il vero anti-Bayern. Probabile che parta dall’inizio Ciro Immobile, attaccante che in settimana è entrato nel mirino della critica per i suoi pochissimi gol segnati in campionato. L’attaccante azzurro è chiamato ad una risposta sul campo e Klopp spera nella sua voglia di rivincita. Difesa praticamente obbligata (per colpa dei tanti infortuni) mentre a centrocampo si potrebbe rivedere Gundogan dal primo minuto al fianco di Bender. M’gladbach che al contrario vuole continuare a stupire tutti confermando il secondo posto in classifica e infilando il 19° risultato utile consecutivo, record per i Fohlen. Favre, dopo il turn over offerto in Europa League, confermerà la squadra che una settimana fa ha superato agevolmente l’Hoffenheim con lo straripante duo di fascia Hahn-Herrmann a guidare la squadra. In avanti ci sarà Max Kruse, uno che quando scende in campo al Westefalenstadion trova sempre degli stimoli (e dei gol) particolari.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS