Impariamo a fare la Spesa: Le tabelle nutrizionali

1128
0
CONDIVIDI

Tra le informazioni facoltative che il produttore può decidere di riportare in etichetta ci sono le tabelle nutrizionali, che riportano informazioni relative al valore energetico e ai nutrienti che compongono un alimento.

Vediamole in dettaglio:

  • Il valore energetico: espresso in kilocalorie (o kilojoule), indica l’energia apportata da 100 grammi di prodotto (se solido) o 100 millilitri (se liquido). Facciamo attenzione, quindi, a non confondere le calorie per 100 grammi con quelle della porzione reale del cibo che ci troviamo davanti (ad esempio, un vasetto di yogurt contiene in media 125 grammi di prodotto);
  • Proteine: riporta il quantitativo di proteine contenute in 100 grammi di prodotto. Dovrebbe essere specificata la presenza di proteine animali o vegetali: se in un cibo vegetale sono presenti proteine animali significa che sono state aggiunte;
  • Carboidrati: è importante conoscere se di tratta di zuccheri semplici o complessi, raramente riportati in etichetta;
  • Grassi: le etichette migliori riportano la percentuale di grassi saturi, insaturi, monoinsaturi, polinsaturi e colesterolo. Diffidiamo dei prodotti che contengono acidi grassi trans e grassi vegetali idrogenati;
  • Fibra: riporta i grammi di fibra alimentare in 100 grammi di prodotto. Ricordiamoci che se compriamo un alimento integrale e la fibra è contenuta nell’elenco degli ingredienti non è un buon segno: vuol dire che è stata aggiunta in seguito e l’alimento non è veramente integrale!
  • Sodio: importante per tenere sotto controllo i quantitativi di sodio che ingeriamo quotidianamente. Basta vedere la quantità di sodio presente nei cibi in scatola e nei salumi …;
  • Vitamine e minerali: riportati solo se contenuti in quantità significative. Diventa obbligatoria se sull’etichetta del prodotto compaiono informazioni pubblicitarie del tipo “ricco di vitamina C”. In ogni caso diffidiamo dei prodotti a cui sono state aggiunte vitamine e minerali in modo artificiale: possiamo facilmente capirlo dal momento che queste sostanze sono presenti nell’elenco degli ingredienti;

www.overpress.it-exerceo-alimentazione-salute-benessere-allenamento-nutrition-facts-tabelle-nutrizionali

Spesso le informazioni nutrizionali sono espresse come RDA (dose giornaliera raccomandata). Dobbiamo sempre ricordare che le RDA sono del tutto indicative perché non tengono conto del fabbisogno energetico del singolo individuo, nonché delle sue condizioni fisiologiche e/o patologiche, tantomeno del sesso, dell’età, dell’attività fisica svolta e via dicendo. Le RDA sono calcolate su un ipotetico adulto medio di sesso maschile di età compresa fra i 25 e i 35 anni con un peso di 70 kg e in perfetta salute. Quanti di noi rientrano in questa categoria?

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS