Pixelmator per iPad: la recensione

1112
0
CONDIVIDI

Inizio questa recensione con una piccola premessa: non sono un “mago della fotografia” ma conosco quasi alla perfezione i segreti di Photoshop. Dopo esser rimasto deluso dalle varie app Adobe disponibili per iPad ho appreso con estrema gioia l’arrivo di un’altro colosso dell’editing fotografico su App Store. Sto parlando ovviamente di Pixelmator, applicazione che si appresta a diventare la vera app definitiva per l’editing fotografico su tablet Apple.

Gli sviluppatori hanno lavorato in modo impeccabile su questa app facendola sembrare quasi un’app della suite iWork. L’icona, i primi passi guidati dopo l’apertura, tutto mi ricordo Pages, Keynote e Numbers. Una volta saltata l’introduzione si arriva davanti all’applicazione vera e propria. Ci ritroviamo in alto pochi pulsanti, ma di fondamentale importanza per l’utilizzo di tutte le funzionalità.

Pixelmator BN

Premendo sul tab “Immagini” si può scegliere di importare un’immagine dal nostro iPad, o da iCloud Drive, oppure creare un’immagine completamente da zero, utilizzando i vari strumenti messi a disposizione da Pixelmator. Scegliendo un’immagine possiamo modificarla a nostro piacimento aggiungendo effetti, disegnandoci sopra sfruttando i tanti “pennelli” a disposizione. Possiamo anche ritagliare una parte della foto, incollare un pezzo di un’altra immagine su di essa, regolare i colori, aggiungere effetti e ritoccare ciò che non ci piace.

Premendo il pulsante Ritocca abbiamo accesso ad un menù con tanti strumenti facili da usare, come Ripara, che ci consente di eliminare oggetti indesiderati presenti nella foto. C’è anche Schiarisci, Scurisci, Sfumino (per sfumare l’intera foto o soltanto una porzione dell’immagine), Nitidezza, Morbida, Correggi occhi rossi, Satura e Desatura.

Pixelmator luce

Premendo il pulsante “+”, presente sempre nel menù in alto, possiamo aggiungere varie forme, oppure un’altra foto, o magari anche del testo, con tanti font tra cui scegliere.

Pixelmator è una delle poche app per iOS in grado di ridimensionare in modo preciso un’immagine. Possiamo tappare sull’icona a forma di ingranaggio, scegliere “Configurazione immagine” e premere l’apposita risoluzione posta in basso. Una volta fatto possiamo passare alla modifica della risoluzione, scrivendo il numero di pixel precisi che vogliamo raggiungere.

Pixelmator ridimensiona

Ottimi anche i Template a disposizione, come collage, effetti vintage, cornici e molto altro. Hanno pensato bene di non integrarli all’interno dell’app (per non occupare troppo spazio) ma di consentire il download libero agli utenti, che scelgono di scaricare solo quelli che veramente gli interessano.

Insomma, VOTO 9 ad un’applicazione pressoché perfetta. Ho riscontrato un unico difetto, o meglio, ho trovato scomoda la gestione di due o più foto. Volevo modificare due foto creando un simpatico mix ma il seleziona e taglia non è stato per niente semplice.

Pixelmator la trovate su App Store a 4,49€.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS