Come il Wi-Fi sta trasformando la vita in Africa

434
0
CONDIVIDI

Il 2014 è stato un’anno di grande rivalsa per un continente sottosviluppato come l’Africa. Il sevizio di connessione Wi-Fi diffuso in tutto il Paese sta stimolando l’attività economica e l’istruzione portando un’ondata generale di benessere. La sempre più profonda penetrazione di Internet in Africa potrebbe avere benefici per 300 miliardi dollari contribuendo ad innalzare del 10 per cento il PIL entro il 2025. Insomma una cosa ormai quotidiana, per noi, come la connessione internet rappresenta invece una grande opportunità per l’Africa.

WiFi-1-798x310

Migliaia le iniziative in tutto il continente per rendere l’Africa un paese aggiornato in materia di accesso internet e riscattarsi agli occhi del mondo. In Kigali, capitale del Ruanda, sono stati installati hotspot per una connessione pubblica intorno a tutta la città. Il Murtala Muhammad Airport di Lagos fornisce accesso gratuito alla rete attraverso una partnership pubblico-privato. L’operatore nigeriano Visafone ha lanciato nei suoi negozi un servizio di connessione Wi-Fi gratuito per i clienti. Addirittura il partito notoriamente non troppo propenso alla tecnologia, l’African National Congress, ha fatto della diffusione internet il primo punto del suo programma elettorale. A vincere su tutti comunque è il Sud Africa che ha esteso la rete di hotspot con 2.000 punti di accesso in 60 città, sviluppando anche un sito web su cui visualizzare la mappa degli hotspot disponibili.

1403879689_isizwe-600x335

Tutto questo quindi per garantire realmente migliori condizioni di vita ai cittadini di tutto il paese attraverso il Wi-Fi ma non solo. Infatti è stato proprio grazie all’implemento della linea internet in tutto il continente che Alan Knott-Craig Jr, ha avviato il progetto “Isizwe”. Si tratta di un’organizzazione no profit per la fornitura del Wi-FI libero e gratuito in tutto il paese a cui hanno già aderito tre comuni sudafricani con un investimento di 1,3 miliardi di rand (circa 9 milioni di euro). Così facendo si è arrivati a coprire circa 1,5 milioni di persone in tutto, in forte crescita, il che fa ben sperare per la copertura totale. E non è finita, sono sempre più i provider internet mondiali che voglio finanziare questo progetto intravedendone le potenzialità di sviluppo in molti settori dell’Africa, sopratutto per l’istruzione.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS