Emilio fede indagato, di nuovo

456
0
CONDIVIDI

Questa volta il reato imputato a Emilio Fede dalla Procura di Milano è di associazione per delinquere finalizzata alla diffamazione. L’ex direttore del Tg4 sarebbe stato in possesso di foto pornografiche ritoccate ad arte per vendicarsi del licenziamento a cui Mediaset lo ha sottoposto nel marzo 2010. Nel registro degli indagati risulta anche Gaetano Ferri, ex pugile ed ex personal trainer di Fede, accusato di tentata ritorsione e già finito sui giornali per una conversazione ‘rubata’ in cui il giornalista parla dei 70 conti esteri intestati a Dell’Utri e dei presunti rapporti Berlusconi-mafia. I fotomontaggi mostrerebbero il capo dell’informazione Mediaset Mauro Crippa, ritenuto da Fede il vero responsabile del suo allontanamento, in compagnia di transessuali. In altre immagini risulterebbero  altre persone ritratte in pose imbarazzanti, tra cui il presidente Fedele Confalonieri. Le foto sono scomparse per poi risaltare fuori durante una perquisizione a casa di Ferri, nel frattempo invischiato in una vicenda di file audio che riguardavano i rapporti tra Ruby e Berlusconi finita nel mirino della Procura di Monza e forse inquadrabili in un tentativo di ricatto. Ma Emilio Fede, all’ipotesi di un ricatto o una vendetta verso Mediaset dice:

“E perche’ avrei dovuto farlo? avevo già firmato con loro un contratto da consulente editoriale fino al 2015.”

Intanto Mediaset precisa in una nota:

“la società prende atto dell’esistenza delle indagini a carico di Emilio Fede e di altri soggetti per un tentativo di ricatto che, come è evidente, non ha tuttavia impedito la risoluzione del rapporto di lavoro con quest’ultimo, né interferito con gli adempimenti successivi. Una volta accessibili gli atti di indagine, la società ed i suoi dirigenti adotteranno ogni ulteriore azione a propria tutela compresa l’eventuale costituzione di parte civile nei confronti dei responsabili dell’illecito”.

Insomma non è un periodo facile per l’ex direttore del Tg4, che ai microfoni del programma radiofonico La Zanzara dice piangendo di pensare al suicidio.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS