Raspberry Pi: in arrivo il display touch a fine anno

493
0
CONDIVIDI

Il Raspberry Pi è un computer single-board utilizzato moltissimo in elettronica per la sua semplicità e per il basso costo che lo contraddistingue: l’hardware è formato da un System-on-a-chip (SoC) Broadcom BCM2835, con un processore ARM1176JZF-S a 700 MHz, una GPU VideoCore IV, e 256 o 512 Megabyte di memoria a seconda del modello. A luglio 2014 è arrivato l’ultimo modello, il Raspbbery Pi B+, con più memoria e più porte USB.

Raspberry_Pi_B+_top

Parlando ad una conferenza Eben Upton, l’ideatore e fondatore di Raspberry Pi, ha annunciato l’arrivo di un nuovo schermo touch pensato esplicitamente per la board: era da tempo che lo si aspettava, come dimostrano le parole di Upton:

The whole time we’ve been doing Raspberry Pi we’ve been saying yeah the display accessory is coming, yeah the display accessory is coming — and the display accessory is finally coming, This is our first display panel that we’re going to be hopefully getting out of the door before the end of the year or early next

Tutto il tempo in cui abbiamo fabbricato il Raspberry Pi abbiamo detto “il display sta arrivando, il display sta arrivando”, e ora sì il display sta finalmente arrivando. Questo è il primo display che facciamo e speriamo che esca prima della fine dell’anno o subito dopo.

Il display sarà da 7 pollici e sarà a bassa definizione per poter tenere basso il costo, come tradizione Raspberry Pi vuole: permetterà comunque di creare un tablet – Pi Pad forse? – con pochissima spesa e totalmente personalizzabile. Il display utilizzerà interfaccia VGA, per cui dovrebbe avere massimo definizione 720p.

Durante la stessa conferenza Upon ha anticipato l’arrivo di Raspberry Pi A+, nei prossimi mesi, erede del modello A che ora come ora costa solo 25 dollari: non ha rivelato dettagli sull’hardware della nuova board, ma presto ne sapremo di più.

Se volete acquistare Raspberry Pi B+ lo trovate su Amazon a 36,40 euro.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS