Iniesta: “Il Clàsico è sempre una battaglia”

95
0
CONDIVIDI

Mancano solo due giorni all’attesissimo Clàsico tra Real Madrid e Barcellona. Nella due giorni di Champions League le squadre hanno dimostrato di essere in grande forma, vincendo rispettivamente contro Liverpool e Ajax. C’è grande attesa per il ritorno in campo dopo la squalifica di Luis Suarez, che potrebbe fare il suo esordio con i blaugrana proprio nella partita più attesa. Un altro dei protagonisti sarà certamente il mago Iniesta, sempre a suo agio sul prato del Bernabeu dove in passato ha spesso fatto la differenza con gol e assist vincenti.

In conferenza stampa il nazionale spagnolo ha analizzato la gara di sabato prossimo confidando che, come sempre, non sarà mai una partita normale:

“Il Clàsico sarà sempre una battaglia” ha dichiarato Iniesta “per battere il Real Madrid devi disputare una gara perfetta e essere migliore in tutto. Se vinci ti lascia delle sensazioni positive, se invece perdi non è lo stesso e credo sia inutile dire il contrario. Noi andiamo per vincere, è nella nostra mentalità e faremo di tutto per tornare da Madrid con dei punti. Per farlo dovremo tenere il pallone il maggio tempo possibile perchè solo così il pericolo del Real Madrid diventa meno importante. Loro hanno un potenziale offensivo straordinario e possono crearti problemi in ogni istante”. 

Iniesta parla anche del ritorno di Suarez, attesissimo da tutti i tifosi del Barça:

“Luis ha vissuto dei momenti non facili, per un calciatore non è facile stare fuori e non giocare. Spero che possa subito tornare ai suoi livelli per aiutarci a vincere”

Il compagno di squadra Leo Messi potrebbe superare proprio sabato il record di gol segnati nella storia della Liga che appartiene a Zarra. Il Bernabeu potrebbe omaggiare l’argentino e per Iniesta sarebbe bellissimo:

“Magari il Bernabeu omaggiasse Messi, vorrebbe dire che ha segnato e che avremo possibilità di vincere. Addirittura fermare la partita mi sembra difficile ma vorrei vedere la risposta del pubblico. Per adesso posso dire che Leo è unico, sarebbe fantastico se superasse il record di Zarra”. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS