Isis, svolta Turchia: apertura ai Curdi

144
0
CONDIVIDI

Appoggio di Ankara alle manovre militari curde contro le milizie jihadiste dell’Isis. Il ministro degli esteri turco, Mevlut Cavusoglu, annuncia l’apertura di un corridoio per il passaggio delle cosiddette YPG, le “Unità di protezione del popolo curdo”. Le unità militari dei Peshmerga provenienti dalla regione autonoma del Kurdistan iracheno potranno così attraversare il territorio turco e raggiungere Kobane, dove la resistenza curda fronteggia da giorni le orde del Califfato islamico.

Aiutiamo le forze peshmerga curde ad attraversare il confine per raggiungere Kobane“, ha annunciato Cavusoglu, che accoglie, a nome del governo turco, la richiesta di aiuto inviata ad Ankara dal presidente curdo Massoud Barzan. A fronte di un nemico comune si aprono prospettive di responsabilità in Anatolia. Intanto, lungo il confine siriano continuano i bombardamenti ed i raid aerei statunitensi.

Gli aerei YSA, fanno sapere dal comando americano per il Medio Oriente e l’Asia centrale, oltre a colpire duramente i combattenti integralisti di al-Baghdadi, stanno approvvigionando la resistenza curda con lanci di armamenti, scorte e attrezzature sanitarie.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS