IBM: 1.5 miliardi per “sbarazzarsi” della divisione chip

280
0
CONDIVIDI

IBM, famosa azienda del settore informatico, ha firmato un accordo con Globalfoundries per “liberarsi” della divisione chip. La decisione arriva dopo la “caduta libera” in borsa, dove il titolo ha perso ben l’8%. Globalfoundries prenderà pieno controllo e proprietà di tutto il settore commerciale dei semicondutorri IBM, nonché tutta la proprietà intellettuale e le tecnologie sviluppate finora; anche il reparto produttivo sarà completamente incorporato in Globalfoundries, eccezione fatta per un team che rimarrà al servizio di IBM. Allo stesso tempo, Globalfoundries ha il diritto di prelazione sulla produzione di chip IBM per i prossimi 10 anni.

La chiusura del contratto è prevista per fine anno prossimo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS