Tracollo Borussia, è crisi piena dopo la terza sconfitta consecutiva

141
0
CONDIVIDI

Difficile pronosticarlo ad inizio stagione, ma Colonia e Borussia Dortmund si presentano a quest’incontro con uno solo punto di distanza, il merito però non è di una partenza a razzo della squadra di casa ma di un continuo balbettare dei ragazzi di Klopp, incapaci di cambiare marcia e incappati in troppi passi falsi vista la bontà dell’organico giallonero, caduto negli ultimi due match contro Amburgo e Schalke. Dal canto suo anche il Colonia arriva alla gara odierna reduce da 3 sconfitte ma che vanno analizzate nel dettaglio perchè giunte contro Bayern, Francoforte e Hannover, lottando e non demeritando e soprattutto senza subire imbarcate, anzi perdendo sempre col minimo scarto.

Immobile e compagni sanno bene che la gara sarà difficile ed iniziano alzando immediatamente il proprio baricentro, cercando lo scambio rapido e puntando sulle sfuriate di Reus, Kagawa e Mkhitaryan, la retroguardia di casa è però attenta e anche gli avanti gialloneri ci mettono del loro sbagliando spesso la mira, all’undicesimo minuto Reus, più avanti Gundogan, il Dortmund non trova la porta e il Colonia ne approfitta, Vogt si invola centralmente e supera Weidenfeller, Klopp non ci vede più dalla rabbia, il Borussia in questo momento si trova a meno 13 dal Bayern capolista dopo sole 8 partite.  All’intervallo le urla negli spogliatoi del tecnico giallonero arrivano sino alle tribune e sembrano fare effetto, i suoi tornano in campo mostrando subito uno spirito diverso e dopo 3 minuti della ripresa trovano il pareggio, Reus attacca lo spazio per vie centrali, scarica a sinistra per l’accorrente Immobile il quale a tu per tu con Horn non può sbagliare. La gara ha un nuovo inizio e vede gli ospiti di nuovo favoriti, ruolo che non piace affatto al Colonia che infatti torna a fare la sua onestissima partita. Massima concentrazione, mordere ogni pallone e pressare l’avversario a tutto campo, scavalcare il centrocampo giocando in verticale, di tanto in tanto senza disprezzare il lancio lungo. Mettendo in campo questi fattori si manda sistematicamente il Dortmund in crash e lo si riesce a pungere con una certa facilità ed è quello che avviene al 74′ quando il cross apparentemente innocuo di Osako trova l’uscita a vuoto di Weidenfeller, pallone che giunge sui piedi di Zoller che deve solo appoggiare in rete. L’orlo del baratro ora è veramente vicino per il Dortmund, i 50.000 tifosi del RheinEnergie Stadion scoppiano di gioia mentre Klopp continua ad urlare e sbraitare dietro i suoi, nonostante l’ingresso di Aubameyang e Ramos gli ospiti non trovano più azioni degne di nota e la gara si spegne sul 2 a 1.

Si potrà dire che il secondo gol del Colonia sia stato viziato da un fuorigioco, che l’errore individuale di un giocatore esperto come Weidenfeller sia stato fondamentale, che nel finale di partita si sia giocato veramente poco per le continue interruzioni di gioco per infortunio o perdita di tempo, si potrà dira qualunque cosa ma come spesso accade la verità sta nel mezzo e trovare alibi non è giusto, è vero che il Dortmund in questa prima parte di stagione è incappata in situazioni poco fortunate ma è altrettanto vero che la squadra di Klopp non può proseguire così. Involuta, troppo spesso leziosa, difesa assolutamente rivedibile, centrocampo privo di fosforo, momenti della partita in cui i suoi elementi più rappresentativi si estraniano dal gioco e Mercoledì c’è la Champions nel difficile campo del Galatasaray per poi tornare al Signal Iduna Park per la sfida all’Hannover. Per il Colonia invece un successo meritato, inseguito e raggiunto con impegno e concentrazione. La squadra di Stoger ha giocato una partita attenta, sfruttando sapientemente gli errori degli avversari e non arretrando di fronte agli attacchi ospiti, portati soprattutto all’inizio dei due tempi.

 

Bundesliga 2014/15

Colonia – Borussia Dortmund   2 – 1 

Colonia : Horn – Hector – Wimer – Mavraj – Olkowski – Vogt – Lehmann – Svento – Halfar – Risse – Zoller   All. Stoger

Dortmund : Weidenfeller – Piszcek – Papastathopoulos – Hummels – Durm – Gundogan – Kehl – Reus – Kagawa – Mkhitaryan – Immobile   All. Klopp

Arbitro : Marco Fritz

Marcatori : 40′ Vogt – 48′ Immobile – 74′ Zoller

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS