Calciatori della Corea del Nord rischiano la pena capitale, ecco perché [smentita]

371
0
CONDIVIDI

Dopo un mese di assenza, il dittatore nordcoreano Kim Jong-un torna a far parlare di se. Questa volta è tutta colpa del calcio, o meglio, dei suoi calciatori. La Corea del Nord ha infatti perso la finale dei Giochi Asiatici in casa. Il gol che ha sancito la sconfitta dei nordcoreani è arrivato proprio all’ultimo minuto dei supplementari. Una sconfitta che non è andata giù al leader nordcoreano, che ha pensato bene (o meglio, male) di mandare tutta la squadra in galera.

Ora questi calciatori rischiano una condanna a morte che avrebbe dell’incredibile. Nel 2010 i calciatori nordcoreani furono protagonisti di un altro episodio sgradevole. La FIFA indagò infatti su un ipotetico episodio di tortura avvenuto nei confronti di questi calciatori dopo le tre pesanti sconfitte nel mondiale sudafricano.

Aggiornamento: per fortuna la notizia in questione è soltanto una bufala. I calciatori della Corea del Nord non sono stati arrestati.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS