Juventus Roma finisce 3 a 2 ma è polemica

40
0
CONDIVIDI

La Juventus batte la Roma 3 a 2 piazzandosi in testa al campionato con 3 punti di vantaggio sui giallorossi. La partita, ovviamente, non poteva che terminare tra le polemiche. I tre gol della Juventus vengono giudicati irregolari dai romanisti, che perdono la testa dopo un match piuttosto ruvido. La sfida si apre subito con un calcio di rigore dubbio dato alla Juventus. Fallo di mano (forse involontario) di Maicon fuori area ma l’arbitro Rocchi vede dentro. Assegnato il penalty. Tevez non sbaglia.

La Roma trova il pareggio con un altro rigore (sempre dubbio) segnato da Francesco Totti. Il duetto Gervinho-Iturbe porta la Roma sull’1 a 2 ma a primo tempo ormai scaduto altro rigore per la Juventus. Fallo fuori area di Miralem Pjanic che l’arbitro vede dentro. Polemiche e ancora gol di Tevez. 2 a 2 al termine del primo tempo.

Il secondo tempo è equilibrato. Le due squadre non si scoprono ma quando manca ormai poco alla fine arriva il gol di Bonucci, che con un tiro dal limite beffa il giovane portiere della Roma Skorupski. Anche questo gol non è privo di polemiche. Davanti al portiere romanista è piazzato Vidal, in netto fuorigioco. I nervi saltano e a farne le spese sono Manolas e Morata, entrambi espulsi per un battibecco.

La partita finisce con il risultato di 3 a 2 e la Juventus è già in fuga.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS