Due gol che vengono dal Belgio, pareggio amaro per il Wolfsburg

128
0
CONDIVIDI

UEFA Europa League 

2a giornata – girone H

Wolfsburg – Lille   1 – 1

 

Wolfsburg : Benaglio – Jung – Naldo – Knoche – Rodriguez – Guilavogui – Gustavo – Perisic – Hunt – De Bruyne – Olic   All. Hecking

Lille : Enyeama – Beria – Kjaer – Basa – Souare – Balmont – Rozehnal – Gueye – Corchia – Mendes – Origi   All. Girard

Arbitro : Ovidiu Hategan

Marcatori : 77′ Origi (L) – 82′ De Bruyne (W)

 

Il complicatissimo ed equilibrato gruppo H mette di fronte quest’oggi alla Volkswagen Arena Wolfsburg e Lille in un match dall’esito incerto e dalla posta in palio pesantissima, visto anche il pareggio dell’Everton sul campo del Krasnodar nell’altro match del girone. Il tecnico Francese Girard per l’occasione si presenta in Germania con una formazione fortemente votata alla difesa, con il chiaro intento di pensare a non incassare gol prima di spingersi all’attacco. Origi è l’unico terminale offensivo, il centrocampo è rinforzato da difensori di ruolo come Rozehnal e Corchia. Hecking invece non cambia la propria mentalità, affidando alle incursioni di Perisic, Hunt e De Bruyne e agli spunti di Olic le velleità offensive della sua squadra, che attualmente occupa il nono posto in Bundesliga. 

LA GARA : le due compagini iniziano subito una lunga fase di studio che non porta nella prima mezz’ora a grosse opportunità da gol se non per un bel tiro di Jung, sventato ottimamente dall’esperto Enyeama. Poco prima dell’intervallo il Lille prova timidamente ad affacciarsi nella metà campo avversaria ma non riesce quasi mai a servire palloni giocabili ai propri avanti, cercando sistematicamente il tiro da fuori.

Nella ripresa il match aumenta di ritmo e il Wolfsburg prende saldamente in mano le redini del gioco, dominando il possesso palla, impadronendosi del centrocampo e alzando il proprio baricentro, il neo entrato Bendtner e Perisic non trovano il gol da posizione favorevole e allora il Lille si sveglia e alla prima vera proiezione offensiva del secondo tempo guadagna un calcio di rigore quanto mai insperato. Rodriguez tocca di mano in area e Origi trasforma senza pietà, una vera beffa per un Wolfsburg sin lì padrone del campo. La squadra di casa però ha il grande merito di non buttarsi giù e si riversa in attacco in pieno stile Tedesco, trovando dopo appena 5 minuti il gol del pareggio, un vero capolavoro del gioiello Belga Kevin De Bruyne che raccoglie un pallone ai 20 metri e scaglia di prima intenzione alle spalle di Enyeama. 

Il monologo della partita torna a tingersi di biancoverde, la festa sarebbe completa se il colpo di testa di Naldo in pieno recupero non trovasse l’attento portiere Nigeriano sulla sua strada. Termina quindi sul risultato di 1 a 1 una gara che ha visto una squadra offendere per 90 minuti e l’altra limitarsi a cercare il contropiede e l’errore avversario. Un punto d’oro per un Lille a tratti rinunciatario, il Wolfsburg invece deve accontentarsi e tornare a concentrarsi in vista del difficile turno interno contro l’Ausburg in campionato. Termina con lo stesso risultato di 1 a 1 anche l’altro match del girone tra Krasnodar ed Everton, giocato in Russia alle 18.00

 

CLASSIFICA PARZIALE 

Everton – 4 punti

Lille – 2 punti

Krasnodar – 2 punti

Wolfsburg – 1 punto

 

 

 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS