Caffettiere: quattro cose che sicuramente non sai

610
0
CONDIVIDI

Tutti abbiamo utilizzato almeno una volta nella nostra vita una caffettiera. Questo utile strumento quotidiano compie 80 anni proprio in questi giorni. Per celebrarla abbiamo pensato bene di proporvi quattro cose che sicuramente non saprete in merito alla Moka. Partiamo subito:

  1. La Moka fu inventata nel 1933, anno in cui Alfonso Bialetti ebbe l’intuizione di creare un nuovo strumento per la produzione casalinga di caffè osservando la moglie che faceva il bucato.
  2. L’omino con i baffi di Bialetti è stato il vero segreto del successo della Moka. Alfonso Bialetti ne riuscì a vendere pochi pezzi, prodotti per di più artigianalmente. Suo figlio invece, grazie proprio a tale personaggio, ne riuscì a vendere milioni.
  3. Dal 1933 non cambia forma. L’ottagono è forse il segreto del suo successo.
  4. Questo il segreto di Bialetti per un buon caffè: “Innanzitutto, è necessario scegliere una miscela di qualità, correttamente macinata a grana grossa e adatta alla produzione di caffè per la Moka. Va ricordato che il caffè deve essere conservato in un recipiente ermeticamente chiuso, in un luogo fresco e asciutto, possibilmente lontano da cibi e prodotti che emettano forti odori poiché il caffè ha la proprietà di assorbire gli odori esterni che ne altererebbero l’aroma.”

fonte | Huffington Post

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS