Xiaomi vende 60.000 RedMi 1S in 5,2 secondi

685
0
CONDIVIDI

Xiaomi è un produttore di smartphone cinese molto agguerrito sul mercato: produce molti device su tutte le fasce d’acquisto ed è anche sviluppatore di una delle ROM più apprezzate dagli utenti, MIUI: a settembre, forse in vista dell’arrivo di Android One, ha proposto un nuovo smartphone low cost in India, il RedMi 1S, in due flash sale rapidissimi.

Il primo flash sale, il due settembre, è stato fulminante, dove si sono visti 40.000 RedMi 1S venduti in 4,2 secondi, un record. Il secondo flash sale è stato leggermente più lento, 4,5 secondi sempre per 40.000 unità. Xiaomi ha fatto poi un’altra vendita lampo il 23 settembre, ieri, con un risultato sempre sbalorditivo: 5,2 secondi per 60.000 unità vendute. Come mai tutto questo successo?

redmi_1S_soldout_sep23

Il successo è dovuto al prezzo veramente concorrenziale di Xiaomi RedMi 1S: 100 dollari per uno smartphone con schermo 4,7 pollici 1280×720, Snapdragon 400, GPU Adreno 305, 1 GB di RAM, 8 GB di memoria espandibile e fotocamera da 8 MPixel. Davvero alettante come offerta, anche migliore se si considera che sotto scocca ha Android 4.3 con MIUI 5. In pratica si tratta di un terminale Android One firmato però da Xiaomi.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS