Bufala sulla reistenza dell’iPhone 6 Plus? Ecco perchè

3738
17
CONDIVIDI

Questa mattina vi abbiamo segnalato in questo articolo del difetto che colpisce gli iPhone 6 Plus in fatto di resistenza delle scocche metalliche, proponendovi un video che nelle ultime ore sta facendo il giro del WWW. Nel video viene mostrato come, dopo aver applicato una forza di flessione allo smartphone, quest’ultimo si pieghi irrimediabilmente appena al disotto dei tasti per regolazre del volume audio. Un brutto colpo per tutti coloro che stanno attendendo con ansia la possibilità di acquisto in Italia del tanto atteso smartphone di Apple.

A gettare benzina sul fuoco è arrivato un altro video di Squarespace (qui sotto) che vede il Galaxy Note 3 subire il medesimo trattamento dell’iPhone 6 Plus. In questo video viene mostrato quanto il phablet sud koreano resista in maniera migliore rispetto all’antagonista americano.

In molti sono a credere che tale video rappresenti una bufala organizzata ad hoc per denigrare il dispositivo Apple. Passando in analisi i materiali utilizzati per i due phablet bisogna riconoscere che i materiali più lavorati e fini (sia per spessore che per bellezza del design) impiegati da Apple, nonché la loro natura metallica, ne conferiscono una minore resistenza alla flessione rispetto ai materiali più economici (policarbonato) ma resistenti ed elastici montati da Samsung sul Note 3.

Inoltre bisogna evidenziare anche che nel video il test non viene eseguito nella medesima modalità: nelle immagini di apertura potete notare come sull’iPhone la pressione venga esercitata da punti diversi rispetto al Note 3. In aggiunta bisogna considerare che il filmato è stato sponsorizzato, quindi una partecipazione di parte è più che probabile. Una sponsor non permetterebbe mai la pubblicazione di informazioni che remino contro il proprio interesse, è quindi possibile che siano stati effettuati degli studi per individuare i punti sensibili e meno resistenti di iPhone 6 per sfruttarli a dovere.

Da diverse fonti, altresì, giungono notizie che riprendono l’esperienza sfortunata di alcuni utenti che hanno effettivamente avuto il danno senza applicare pressioni dirette per mettere alla prova le scocche dell’iPhone 6 Plus, ma semplicemente mettendolo in tasche molto strette durante la normale quotidianetà.

Nel momento in cui questo difetto verrà mai riconosciuto come reale, potrà essere una effettiva minaccia per i risultati attesi in Apple, ma analizzando a fondo il problema c’è da segnalare che l’iPhone non è solo uno smartphone o un ogetto per tutti i suoi utenti. Esso è un qualcosa in più a cui dover dare le giuste attenzioni e quindi trattare con le adeguate accortezze, a prescindere dalla resistenza delle sue linee tanto apprezzate. Cosa ne pensate?

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS
  • masterone89

    …io penso che ciò che compri deve esserti utile e senza troppe attenzioni altrimenti rischi di essere schiavo di quello che compri…é come comprare un paio di scarpe costosissime e bellissime e non usarle mai perché toccano in terra….mah…

  • Andrea Antenucci

    Si hai ragione… concordo pienamente.

  • Tanto già lo sappiamo che è una bufala, già con iPhone 4 ed iPhone 5 e 5s uscirono le stesse foto e notizie secondo le quali il melafonino appena uscito si piegasse, ma non è vero. Certo, se ti metti con forza a piegarlo tu e allora ok, ma anche se tenuto in tasca, non si piegherà mai.

  • io

    Io penso che pagare 1000€ per un oggetto che può essere messo al confronto con oggetti simili che costano 1/3 (non riuscendo a stracciarli da ogni punto di vista, anzi per molti aspetti uscendone sconfitto) sia da squinternati. Le persone che pagano tanto un qualsiasi brand, a prescindere dal resto, hanno qualche neurone in corto circuito. Sono sicuro che queste persone, in un altra dimensione (in cui Apple non fa marketing e vende i suoi telefoni (identici) a 250€) non lo considererebbero proprio l’iPhone.

  • Alfonso Savarese

    Penso che apple paghi molto bene x scrivere cazzate. Un telefono che costerà mille euro non si può piegare così. Punto.(vedi htc).coglione chi se lo compra

  • Alfonso Savarese

    In ogni caso il mondo e’pieno di malati disposti a spendere x un telefono con tecnologia del 2012(vedi confronto nexus5) e che costa alla apple si e no 200 dollari mille euro.

  • k3cco90

    maaaaaaaaa essere un po’ più oggettivi in questo articolo? No eh?

  • Fede

    mmm far notare i punti di pressione afferma solo che piegare l’iphone è ancora più facile di quanto il video dimostra.
    Nel note3 i pollici sono vicini quindi la distanza con gli indici aumenta aumentando l’effetto leva generato. Cosa opposta sull’iphone.

  • Apocalysse

    “sull’iPhone la pressione venga esercitata da punti diversi rispetto al Note 3”

    Già sul Note 3 si effettua una pressione MOLTO maggiore a differenza di iPhone 6+ … Leve, queste sconosciute ^^

  • RediRobot

    Ma che fate, copiate gli articoli di Spider-Mac.com incluse le foto senza neppure citare la fonte? Applausi. Fatevi furbi la prossima volta, COPIATE da un blog meno famoso, almeno.

  • Andrea Antenucci

    Condivido con molti di voi quanto avete scritto, sono d’accordo soprattutto sul fatto che uno smartphone da 1000 euro non debba avere alcun difetto, neanche uno che sia unico. Detto ciò vorrei anche dire che effettivamente un risultato di un test è comparabile ad un altro solo quando i due vengono eseguiti nelle medesime modalità ed in questo caso le modalità sono differenti nell’esecuzione (è evidente). Senza analizzare quale smartphone venga aiutato e quale meno durante la pressione, valuto il video non molto attendibile anche perché bisogna ricordare che è stato sponsorizzato.

  • robindrag

    ecco uno dei 39499 articoli che non dicono NULLA ma che vengono creati per indicizzazione… andate a cagare!

  • Sergio Guarneri

    A prescindere dal fatto se sia vero o meno che l’iphone si piega in tasca, direi che ,allargando il discorso, la Apple post Jobs non è più la stessa. Innovazione vicino al nulla, disservizi per i propri clienti (o adepti, chiamateli come volete), da OS 8.01, allo spazio in cloud oggetto di rivisitazione commerciale non da poco, al prezzo sempre troppo sostenuto per quello che effettivamente viene offerto. Come scritto già da altri qui, l’aspetto del prezzo è comunque relativo. Il marchio sta perdendo appeal, anche se le vendite sono sempre da record. Sembra un controsenso; ora è ancora così…ma in ottica futura? Gli altri non stanno a guardare, da Samsung, a Google, a Microsoft…

  • Andrea Antenucci

    La fonte è ben citata.

  • Andrea Antenucci

    Concordo pienamente…

  • Andrea Antenucci

    L’articolo offre una riflessione abbastanza imparziale. Si evince dai commenti che ha creato diverse riflessioni. Se l’argomento non è di suo gradimento allora è un’altra faccenda.

  • robindrag

    non sono pro o contro Apple
    sono contro i post che non dicono nulla e che riportano le stesse cose dette altre 65445 notizie simili
    l’enfasi del titolo dell’annuncio induce curiosità x leggerlo.. e poi il NULLA di nuovo scritto!! é un classico post x attirare pubblico usando il tema che corre online in queste ore!!
    brutta informazione!!