11 cibi velenosi che mangiamo tutti i giorni

982
0
CONDIVIDI

Di cibi velenosi ce ne sono tanti in natura. Molti di questi sono ovviamente assenti dai nostri pasti quotidiani ma alcuni non possono che farne parte. Un articolo pubblicato da Focus ci informa sugli 11 cibi velenosi che siamo soliti mangiare quasi tutti i giorni. Scoprite di che cibi stiamo parlando.

  • Funghi – quando crudi possono essere molto pericolosi. Anche quelli considerati commestibili contengono tossine termolabili che possono creare difficoltà digestive;
  • Noce moscata – mai esagerare con le noci moscate. Contengono infatti la miristicina, una sostanza neurotossica che provoca allucinazioni e convulsioni;
  • Ciliegie – mai ingoiare l’osso delle ciliegie. Contiene acido cianidrico, un potente veleno che ostacola il trasporto dell’ossigeno da parte del sangue;
  • Pomodori – in questo caso non è proprio il pomodoro ad essere interessato, bensì la pianta.  Elevate quantità di solanina sono infatti contenute nel fusto e nelle foglie dei pomodori, che pertanto vengono scartate;
  • Patate – anche questo alimento contiene sostanze tossiche. Si trovano nella buccia. Ecco perché è meglio sbucciarle prima di cuocerle;
  • Mandorle – le più amare contengono amigdalina, una sostanza che nell’organismo produce acido cianidrico;
  • Mele – sì, incredibile ma vero. Anche le mele contengono sostanze non certo salutari per il nostro organismo. Più precisamente parliamo dei semi delle mele. Andrebbero rimossi con cura. Contengono amigdalina, la stessa sostanza tossica presente nelle mandorle amare;
  • Fagioli – quando crudi sono pericolosissimi. Contengono fitoemoagglutinina, che provoca nausea, vomito e diarrea;
  • Rabarbaro – soltanto lo stelo è commestibile. Le foglie di rabarbaro sono infatti ricche di acido ossalico;
  • Sambuco – fiori e bacche sono sicure. Le parti verdi e la corteccia invece sono più che velenose.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS