Super Immobile fa bello il Dortmund, Arsenal schiantato

64
0
CONDIVIDI

 

Borussia Dortmund – Arsenal 2-0

 

Dortmund: Weidenfeller – Durm, Sokratis, Subotic, Schmelzer – Bender, Kehl, Großkreutz, Aubameyang, Mkhitaryan – Immobile. All. Klopp

Arsenal: Szczesny – Bellerin, Koscielny, Mertesacker, Gibbs – Arteta, Wilshere, Ramsey, Alexis, Ozil – Welbeck. All. Wenger

Arbitro: Olegario Benquerencia (POR)

Marcatori: 44′ Immobile, 47′ Aubameyang

 

 

Torna la Champions e torna il Dortmund spettacolo. Quando c’è odore di Europa la squadra di Jurgen Klopp diventa uno show bellissimo di tecnica e velocità capace di schiantare senza pietà anche Arsenal del maestro Wenger. Il Borussia vince meritatamente 2-0 una gara dominata dal primo all’ultimo minuto e inizia nel migliore dei modi l’avventura europea diversamente da quanto successe lo scorso anno a Napoli. Uno degli eroi della serata è stato Ciro Immobile, a tratti incontenibile e che ha ricordato l’attaccante straordinario visto l’anno scorso a Torino. Il primo gol ufficiale in maglia giallonera è una perla di eccezionale bellezza che da queste parti ricorderanno a lungo. L’italiano in coppia con Aubameyang, sono l’arma in più di un Dortmund che vuole lasciare nuovamente il suo marchio in Europa. L’Arsenal non ha potuto nulla contro una squadra messa benissimo in campo, dove Bender si è ripreso il centrocampo da leader e Grosskreutz a giocato da campione in costante pressione offensiva. male gli inglsi, poveri di idee e sterili in avanti dove il solo Welbeck ha cercato di creare qualche pericolo a Weidenfeller.

La gara – Il Dortmund mette subito le cose in chiaro e per tutto il primo tempo schiaccia l’Arsenal propria metà campo. Inizialmente è un dominio sterile ma nel finale gli uomini di Klopp confezionano due occasioni nitidissime rima con Mkhitaryan e poi con Aubameyang che davanti a Szczesny non riesce a segnare la rete del vantaggio. Il dominio giallonero si concretizza però prima dell’intervallo quando Ciro Immobile decide di mettere tutto il Westfalenstadion ai suoi piedi: l’azzurro ruba palla nellaa propria trequarti e dopo una fuga di 60 metri in mezzo a tre giocatori dell’Arsenal incrocia di destro sul secondo palo segnando una rete straordinaria al suo esordio assoluto in Champions League. Immobile è il secondo italiano a segnare in Champions in una squadra tedesca dopo Luca Toni con il Bayern Monaco. L’entusiasmo non si esaurisce neanche negli spogliatoi perché al ritorno in campo il Borussia trova addirittura il raddoppio grazie ad Aubameyang che su cross di Grosskreutz n due tempi supera ancora Szczesny. Il Westfalenstadion è una bolgia e il duo Immobile-Aubameyang è imprendibile per i difensori dell’Arsenal. A metà ripresa ‘armeno Mkhitaryan potrebbe calare anche il tris ma l’ex Shakthar sbaglia da ottima posizione. nel finale c’è tempo solo per assistere alla rete sbagliata da Mkhitaryan all’85’ e soprattutto l’occasione fallita da Podolsky nel recupero. Il Borussia c’è, in Europa bisognerà rifare i conti anche con la Jurgen Klopp.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS