Il CEO di Guess Watches scrive una lettera di benvenuto a Tim Cook

957
0
CONDIVIDI

Il Presidente e CEO di Guess Watches, Cindy Livingston, ha scritto una lettera pubblica di benvenuto al CEO di Apple, Tim Cook, nella quale ringrazia la compagnia di Cupertino per l’importante contributo che questa porterà con l’introduzione del suo Apple Watch, accogliendola così nel settore degli orologi. Nella lettera che vi riportiamo qua sotto per intero, Livingston utilizza buone parole per descrivere lo smartwatch presentato lo scorso martedì, e al contrario di molti esperti del campo, si mostra entusiasta e felice di accettare questa nuova sfida, finendo con congratularsi con Cook.

Ecco la lettere integrale:

“Lettera al CEO di Apple, dal Amministratore Delegato di Guess Watches

Caro Signor Cook,

ho voluto scriverle per darle il mio personale benvenuto nel settore dell’orologeria e per esprimere qualche parole di ringraziamento. Come una tra le migliori aziende di orologi alla moda, abbiamo girato nel mondo per più di 30 anni.

Nei primi anni ’80, presentammo il nostro primo Orologio, con il quale nasceva ufficialmente Guess Watches. A quel tempo, abbiamo avuto molti critici che pensavano fossimo completamente matti. Nessuno pensava che qualcuno potesse volere ai tempi questo “nuovo” tipo di orologio. Essi credevano che le uniche alternative reali fossero gli orologi meccanici svizzeri o quelli al quarzo originali. Fortunatamente per noi, i consumatori la pensavano in modo diverso!

Siamo parte di un settore vecchio e orgoglioso. Ogni anno abbiamo sperimentato il cambiamento in qualche modo. In questi anni, abbiamo assistito all’introduzione di movimenti al quarzo, all’ascesa e alla caduta di orologi calcolatrice, digitali, analogici-digitali e molti altri marchi, di grandi e piccole dimensioni. Sembra che la prova del tempo abbia dimostrato che il polso è un luogo perfetto sia per la funzionalità che per la moda.

Il mondo e il cambiamento vanno avanti veloci. La proliferazione di smartphone e la richiesta dei consumatori per la connettività round-the-clock hanno cambiato il modo in cui le persone accedono al tempo. Questo ha causato una comprensibile paura e nuove sfide nel nostro settore (anche se a nessuno piace ammetterlo).

Diamo il benvenuto a questa nuova sfida, per riuscire a rimanere rilevanti agli occhi dei nostri giovani consumatori, avventurosi che danno molta importanza ai dispositivi indossabili e alle applicazioni di messaggistica, che sono diventati oggi alla pari dei capi d’abbigliamento e degli accessori che usano ogni giorno.

Nell’ultimo anno, c’è stata una drammatica speculazione sul futuro degli indossabili, e dopo tanto anche Apple è entrata a far parte di questo settore. Questa settimana è arrivato! Proprio come abbiamo fatto noi nei primi anni ’80, ha sollevato le sopracciglia degli scettici e dei credenti. Io, per esempio, faccio parte del secondo gruppo, e sono una fan! La vostra innovazione e attenzione per i dettagli è qualcosa di spettacolare.

In un mondo dove rimanere connessi sta diventando la preoccupazione principale, i consumatori meritano di passare al livello successivo, coniugando la moda con la funzionalità. Siamo sempre stati molto più di un orologio. Ora, anche noi stiamo andando a prendere ancora di più questo concetto. Mentre aspettiamo il lancio del nostro orologio collegato per Guess “Powered by Marziano”, siamo felici di avere un altro innovatore del marchi nel nostro settore che conferma il polso come il luogo dominante per l’auto-espressione.

Complimenti

Cindy Livingston”

Apple Watch pur non essendo il primo smartwatch presentato al mondo, ha comunque colpito molti esperti del settore degli orologi, arrivando ad essere addirittura elogiato. Quello che per lo più a colpito è il modello Edition, che ha di certo fatto centro nella creazione di un dispositivo funzionale ma allo stesso tempo elegante e alla moda. Sicuramente l’ex-CEO di Burberry e di Yves Saint Laurent hanno dato un enorme contributo alla sua realizzazione. Se volete vedere tutti i 34 modelli di Apple Watch cliccate qui.

196847

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS