Perché confrontare gli smartphone è inutile

2646
25
CONDIVIDI

Prima di passare con l’articolo in questione voglio fare una piccola premessa: tutto quello che troverete scritto in questo articolo è farina del mio sacco. Sono pensieri assolutamente personali influenzati soltanto da quelle che sono le mie esperienze di vita vissuta, tecnologicamente intendo. Potete benissimo dire la vostra nei commenti ma ricordate di dare ragione o contrastare il pensiero di Alessandro Moretti e non dell’intera redazione di TechGenius, che è composta da tante menti pensanti, ognuna con le proprie idee, con le proprie preferenze.

Come ogni anno, verso settembre se non sbaglio, si scatena sempre la solita polemica. Ad ogni sacrosanta uscita di un nuovo iPhone arrivano i soliti utenti Android e Windows Phone di rito che attaccano il nuovo prodotto e la società con sede a Cupertino per le novità introdotte. “Non sono novità”, gridano a gran voce, e come dargli torto? Il nuovo iPhone 6 ha uno schermo più grande, come un Nexus 4, uscito ben due anni fa. È tutto vero, non c’è nulla di sbagliato nelle affermazioni degli utenti Android e Windows Phone.

Personalmente però reputo del tutto inutili questi confronti. Perché perdiamo tempo a scrivere articoli, a confrontare sulla carta i nuovi prodotti quando il loro sistema operativo influisce sulle prestazioni e sulla scelta di un consumatore medio? Perché devo dire che il Galaxy Note 4 (ottimo dispositivo) è migliore di iPhone 6 soltanto perché ha più RAM? È normale che abbia più RAM perché ne ha bisogno per funzionare in modo corretto. iPhone 6 non ha bisogno di quel quantitativo di RAM per essere fluido, grazie ad iOS appunto.

Perché devo accusare Apple di non aver introdotto il chip NFC due anni fa sapendo benissimo che l’azienda californiana non inserisce funzionalità nuove se non hanno senso di esistere. Inutile dire che il chip NFC è stato introdotto su iPhone soltanto quando Apple ha capito come guadagnarci, visto che ad ogni pagamento effettuato via Apple Pay guadagnerà una percentuale.

Purtroppo, o per fortuna, gli ecosistemi creati da Google, Apple e Microsoft influiscono tantissimo sulla scelta del consumatore medio. Chi ama le applicazioni sarà più propenso a scegliere iOS. Chi invece ama smanettare allora pensa ad Android. Windows Phone è la via di mezzo tra i due sistemi operativi prima citati: è personalizzabile ma non totalmente libero come il sistema operativo mobile di Google.

Insomma, fare confronti tra dispositivi mobili è sbagliato a mio modesto parere. Le caratteristiche tecniche non contano più niente perché vengono scelte dall’azienda produttrice in base al sistema operativo, in base all’ecosistema che si ha a disposizione.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS
  • raffaele

    Bell art. Aleee, io sinceramente sn utente wp non detesto Apple ma credo che delle sue scelte sn sbagliate( pensiero tt mio).
    Iphone e un ottimo Device ma (a mio parere) per qll che costano non valgono.
    Ripeto qst e un mio pensiero.
    Ne venderà un miliardo a qll prezzo pero per me e troppo. Cmq ciò nn toglie che e un ottimo smartphone magari meglio del lumia 930 e tt wp messi insieme ma 729€ e troppo per un 16gb ( anche se da premettere usano materiali di primissima scelta.
    Complimenti per l articolo.

  • Gran bel articolo Alessandro! Hai espresso un pensiero non condiviso da molti, ma che mette d’accordo la maggior parte degli utenti, anche quelli più ostici. Complimenti davvero :)

  • Grazie mille. Ho provato semplicemente a dire la mia perché vedo tanti di quei confronti in rete di cui non vedo proprio l’utilità! Capisco confrontare Galaxy Alpha e LG G3 ma tra Lumia 930 e iPhone 6 il confronto non può esistere, ma non perché sono distanti anni luce in quanto ad hardware o materiali, ma perché hanno sistemi operativi diversi, hanno dietro mondi completamente propri.

    Il confronto può essere fatto, ma tra dispositivi che eseguono lo stesso O.S. Almeno questo è il mio pensiero.

  • Andrea Cerutti

    Bell’articolo Alessandro! Il confronto se vuole essere fatto va fatto in questo modo. Giusto quando dici che non si valuta un dispositivi in funzione di quanta RAM ha a disposizione, perchè dipende dal sistema operativo. Ottimo davvero!! :)

  • raffaele

    Inftt condivido ciò e condivido anche la strategia Apple cioè e inutile imbottire di ram un dispositivo ma basta ottimizzare un sistema operativo. Es. Wp e ios girano splendidamente anche cm un 512 e 1gb di ram, ciò vuol dire che sn ottimizzati bene per dispositivi anche di fascia bassa. Android penso sia un po pesante. Sarebbe bene se Apple facesse un disp di fascia bassa proprio perché il sistema operativo girerebbe bene anche con requisiti minimi e secondo me ne venderebbe tantissimo. Na purtroppo i piani e
    Apple sn altri e noi nn siamo nessuno per giudicare il loro lavoro , ne di Apple nemmeno di Microsoft e google.

  • rendermaxx

    Bravo …..articolo che condivido appieno
    …c’è da dire che i materiali utilizzati e la cura nei particolari in ogni device Apple si vede e si sente ….e forse giustifica un pochino il prezzo in più e ripeto un pochino

  • luka

    Io concordo con Alessandro per tutto l’articolo ma una cosa la devo dire….se non ricordo male Apple introdusse un display più grande passando dal 4s al 5 insistendo sul fatto di poter maneggiare bene il telefono! Adesso che tutti fanno display enormi Apple ha visto che doveva tenersi al passo con gli altri perché tanta gente voleva display più grandi! Quindi non tutto e fatto apposta per i propri piani perché in questo caso sempre secondo me Apple e stata un po presuntuosa….e poi ha dovuto cedere!

  • È sempre colpa dell’ecosistema iOS. Apple non ha mai potuto “giocare” con i display per via delle tante app e dei vari sviluppatori che negli anni passati avrebbero creato non pochi problemi se Apple si fosse messa a creare diverse risoluzioni.

    Gli sviluppatori iOS sono più maniacali (almeno la maggioranza) quindi è palese che ogni decisione che ricade sul loro lavoro Apple la pondera quasi all’infinito.

    Ovviamente però doveva farlo subito. Anche secondo me Apple avrebbe dovuto creare un iPhone 5 con display da 4,7 pollici…

  • poiz

    Ottimo articolo

  • Luigi

    Hai perfettamente ragione, non si può giudicare uno smartphone dalle Sue caratteristiche tecniche, quello che veramente conta è il sistema operativo, ios 7(2013) va alla grande su un dispositivo come l’iPhone 4, l’ipad 2 e l’iPod touch 5, tutti dispositivi dotati del processore a5(2011) mentre per fare un esempio il mio galaxy s2(2011) ha una versione di android del 2012 ed è molto instabile, ci sono bug, lag e tantissimi difetti che rendono snervante l’utilizzo quotidiano, di certo i dispositivi android hanno fatto dei passi avanti, ma ios sfrutta al massimo la potenza dei sui dispositivi che sono meno potenti di quelli che montano android ma sono progettati da apple e sono di ottima qualità.
    È come dire che un trattore con 300 cavalli è più veloce di una utilitaria con 200 cavalli… Solo perché ha 100 cavalli in più, senza tener conto del peso dei due veicoli.
    O dire che il mio trattore è meglio perché ha il controllo di trazione mentre la tua utilitaria non c’è l’ha….anche se il controllo di trazione su un trattore non ha molto senso…
    Infatti gli iDevice fanno tutto in modo veloce, intuitivo e necessitano di meno potenza.

  • Steve Taylor

    …vi hanno succhiato il cervello! ..ogni volta che esce un iPhone vi incantano con la rivoluzione e le invenzioni e invece non fanno altro che copiare il mondo che si muove già da 12 anni con display grandi il doppio e in full HD! Jobs ha inventato una scatola vuota e un profilo in metallo per chi non è in grado di capire cosa contiene! Non esiste furto, rapporto qualità prezzo, più violento dell’acquisto di un inutile iPhone! ..ad ora nemmeno un file secondo gli standard bluetooth è possibile condividere!!! ….scappate dalla gabbia!!! Tutti!

    SteveV

  • giggggggi

    hai dimenticato di fare un’altra premessa: ogni anno, più o meno verso settembre, i fanboy apple escono dalle loro tane pronti con le loro perle di saggezza che servono solo per giustificare a se stessi il perché spendere 800€ per un accessorio tecnologico che ne varrebbe meno di 300, Tirando fuori teorie strampalate del tipo “si prima queste cose esistevano ma dato che l’iphone non le aveva erano inutili”. L’unica cosa he c’è da dire è che apple non innova e non inventa più, si limita a inseguire e a copiare gli altri e poi le presenta come una “rivoluzione” e non importa se il 90% degli utenti non ci crede (cioè gli utenti che ne mondo non posseggono un iphone), oramai i suoi clienti sono disposti a credere a tutto e a darle tutti i soldi che chiede. Se solo tu avessi detto “compro l’iphone perché mi piace” saresti stato molto più degno di rispetto.

  • Ma perché utilizzate in modo così assiduo la parola “innovare”. Perché Apple dovrebbe “innovare” ad ogni lancio di un nuovo iPhone? Perché?

  • io

    Non sono d’accordo che confrontare è inutile. Anzi è utilissimo ai fini della comprensione e della scelta. Se non confronto come faccio a decidere? Semmai sono inutili alcuni criteri di confronto, come le caratteristiche tecniche assai pompate tanto care al mondo Android per via di quel so che gira come ingranaggi arrugginiti su dispositivi modesti. Io il confronto comincio a farlo tra le politiche aziendali, prima ancora di prendere i prodotti in mano. Quando vedo un’azienda che non si comporta come tale, ma come una religione (che trovo tutte idiote e senza senso senza distinzione alcuna), con i suoi luoghi di culto (Apple Store), con gli adepti che vengono sfruttati economicamente, io ne sto alla larga. Se un’altra azienda mi dà tutto “gratis”, ma nulla offline, perché deve archiviare ogni mia mossa per elaborarla e ricavarne denaro, io diffido e ne sto alla larga. A questo punto o si rinuncia alle tecnologie Smart, o si scende a compromessi con quello che sembra il meno peggio. Di recente, l’azienda che produce prodotti di valore, e che non mi provoca troppa sfiducia, è Microsoft. Inoltre è l’unica ad avere il merito di produrre smartphone veramente economici ma pienamente funzionanti e affidabili. Come disse Ford: “il progresso non è veramente tale se non è per tutti”. Se gli indigenti del pianeta aprissero gli occhi, userebbero i loro pochi soldi per acquistare un wp economico, invece di indebitarsi per un iphone (che non dà niente di più se non apparenza e store), o un Android, che sotto i 100€ è talmente problematico da essere piú utile come sottobicchiere.

  • concordo, innovazione no, direi piuttosto marketing per innovazione. Ad esempio, pagamenti mobile. L’NFC gli smartphone Android e Lumia lo hanno da quasi 2 anni, iPhone no, infatti non c’è stato grande successo perché tutti impreparati, ma ora che le cose si sono un po’ smosse, Apple presentando Apple Pay darà la spinta, in quanto è in grado di prendere accordi con tutti e far passare Apple Pay come vero traino dei mobile payment (l’innovazione), ma ne ha merito solo a metà.

  • fumasix

    Anch’io trovo l’articolo buono, in particolare non di parte come i tanti precedenti.
    Non sono d’accordo sul punto che non va fatto un confronto, perché è alla base del mercato, in particolare nella tecnologia. I dispositivi citati dagli altri utenti sono buoni come i sistemi operativi…in qs. Trovo che forse windows phone stia guadagnando terreno.
    Ultimo commento personale ritengo anche che sia sbagliato dire che un’azienda che lavora in qs. Settore non debba innovare, ma anzi per ler qualità che caratterizzano i prodotti di apple penso che sia obbligatorio, anche per mantenere quella leadership nel design e nella tecnologia.
    Penso che il confronto sarà di nuovo tema di discussione quando uscirà nexus 6.

  • Emanuele Addari

    il problema resterà sempre e solo il prezzo! non puoi comprare una 500 e pagarla come un BMW! La tecnologia che monta iPhone 6 non giustifica quel prezzo.. e non menatemela col brand e tutto il resto! E’ una truffa a danno del consumatore.. è un oggetto tecnologico, non un capo d’abbigliamento! (e anche li avrei da dire..)
    Tanto vale comprarsi le varianti in oro 18carati allora! Almeno ha un senso spendere quella cifra!

  • Ci sono capi d’abbigliamento che costano anche 10.000€. Magliette che costano 90€ quando potrebbero benissimo costare 5€ su qualsiasi bancarella cinese dietro casa.

  • rendermaxx

    Forse non hai letto l’articolo …….
    Basta critiche …….

  • Riccardo Marconi

    è vero, Android gira male sui dispositivi di fascia bassa, ma non dimentichiamo che gira male perché spesso e volentieri le case montano versioni del sistema operativo non aggiornate, non supportano correttamente i loro prodotti perché non gliene frega nulla dei propri clienti e per di più per cercare di vendere a più non possono piazzano qua e la funzioni assolutamente inutili e mal fatte (approfittando in modo sbagliato del codice open source di Android così il boccalone di turno compra il telefono solo perchè crede che abbia quella funzione rivoluzionaria) e non ottimizzano le loro bruttissime interfaccie personalizzate. Se utilizzassero una versione di Android pura come pensata da Google ALMENO e dico almeno sui dispositivi medio-bassi, le cose cambierebbero. é ovvio che se metti mano ad un software appesantendolo e basta (perchè non sei capace) su dispositivi già di per sé debolucci il risultato è questo, ed in questo caso non è certo colpa di Android puro che anche sul fronte ottimizzazione ha fatto passi da gigante e come stabilità del sistema un Nexus è pari ad un iPhone, mai impuntamenti e lag per merito del OS pulito. Per questo io credo che Android One per gli entry level sia la soluzione adatta, anche a costo di chiudere un pochino il sistema (ma solo per gli entry level ovviamente) e Google questo lo dimostrerà già con il lancio del primo smartphone Android One in India a meno di 100€ tra poco. Be ready!

  • io

    Concordo. Ti costruiscono una 500, te la marchiano BMW, e poi stanno a giustificare il prezzo dicendo: si ma le strade sono ben asfaltate, la segnaletica è minuziosa, le stazioni di servizio sono efficienti (tutta roba fatta da altri). Intanto mi costruisci un catorcio e me lo fai pagare a prezzo spropositato. Questo accade solo perché c’è un immane investimento in marketing (che va pagato) e perché tanti, troppi allocchi sono pronti ad accamparsi fuori gli Apple Store. È ovvio che quelli me approfittano e tengono i prezzi alti. Lo farebbe chiunque. Apple non è criminale per questo (anche se i prezzi la fanno apparire tale), sono i suoi milioni di adepti che sono allocchi, esattamente come coloro che spendono 10000€ per un pezzo di stoffa che ne vale 5€. È ovvio che il design e lo stile si paghino, ma chi costruisce approfitta sempre il più possibile degli allocchi abbagliati dal brand e disposti a spendere.

  • Emanuele Addari

    Esattamente. Infatti trovo assurdo acquistare mutande che costano 60 euro e via diciendo.. ma nn tanto x il discorso che dai cinesi le trovi tarocche a 5 euro, quanto xke sono solo mutande/magliette/jeans etc.. tuttavia se per un capo di abbigliamento è palese che ciò che si paga è il marchio x fare moda, x iPhone il discorso è diverso. Un cellulare nasce con un altro scopo.. ha una funzione precisa! Nessuno ti dirà mai di comprare mutande Armani xke sono le mutande migliori di sempre… Sono mutande, punto. Per iPhone si cerca di far credere al cliente che la tecnologia che stai pagando a caro prezzo sia migliore di quella attualmente in commercio (per altro più avanzata). Non è che siccome su questo dual-core c’è scritto iPhone allora fa le cose meglio di un octa-core con 3gb RAM… Ne tantomeno la fotocamera da 8mpx sara superiore alle concorrenti. Questa è truffa

  • io

    E quindi iPhone? Con cosa lo confronti? Con un piffero su cui ci monti iOs?
    Ma prima di sparare idiozie ci rifletti un attimo sopra.
    Non solo Apple ci marcia sugli idioti, poi arrivi tu e dici pure che bisogna fare confronti solo su telefoni che montano lo stesso os. È quello che sognano gli iPhoniani, nessuno che parli male del loro Dio iPhone. Ma vi rendete conto che Apple è una setta e la maggioranza (non il 100%) dei suoi adepti ha perso la capacità di discernimento esattamente come accade per qualunque altra setta!?
    Sveglia, c’è un mondo meraviglioso al di fuori, pieno di varietà e opzioni e possibilità!

  • Un piffero con iOS? ahhahahahahaah mi hai fatto morire!

    iPhone 6 lo devi confrontare con iPhone 5s. O meglio un utente che ha già un iPhone 5 o un iPhone 5s deve confrontare il dispositivo che ha con quello nuovo e capire se è il caso di aggiornare oppure no!

    Semplice, non mi sembra di aver parlato arabo!

  • roberto.evo

    Personalmente le attenzioni che riserva apple hai propri prodotti non la trovo in altri brand.ho un 5s ma anche un lumia 920 preso appena uscito(per amore di Nokia)pagato 599€ per un anno e mezzo lo scandalo vergognoso del browser che non apre i menù a tendina(per un bug dell os) facendo così risultare la navigazione monca blog pieni di lamentele e la Microsoft se ne è ampiamente fottuta,se no fosse stato per Nokia e i suoi firmware per un’anno e mezzo gli aggiornamenti di Microsoft sono stati aggiornamenti di Pier gallina,senza contare e 3/5mesi per tamponare il problema della memoria altro specie per i dispositivi di fascia medio bassa(anche li santa Nokia con il suo controllo memoria) questo per esperienza con apple non succede se un problema sorge poche settimane ed esce il bug fix come questo inverno con un’aggiornamento di ios 6 per il 3GS per correggere dei bug e nota bene ho detto 3GS.tutto questo per me fa si di dare 700€ ad apple perché lo pagherò ma queste attenzioni anche nel tempo mi spiace ma non le trovo negli altri brand.finisco dicendo che cmq non sono in fissato che ogni hanno cambia iphone il 5s lo porterò molto alla lunga.