FIFA 15: la realtà è ormai ad un passo

778
0
CONDIVIDI

Finalmente sono riuscito a scaricare la beta resa disponibile nei giorni scorsi da EA Sports per quanto riguarda FIFA 15, nuovo simulatore calcistico in arrivo in Europa verso fine settembre. Vi avevamo annunciato l’arrivo di questa beta nei giorni scorsi e sinceramente non vedevo l’ora di provare tutte le novità che questa software house aveva sviolinato nei mesi scorsi. Detto, fatto! Download, soliti problemi al PSN e poi inizio.

Il primo impatto è stato senza ombra di dubbio positivo (su PlayStation 4). I nuovi menù sono davvero affascinanti e danno una ventata di nuovo a questo titolo, da troppi anni maledettamente simile nei menù e nelle schermate pre-match. Ottime anche le introduzioni di inizio partita, decisamente più realistiche e curate.

Ciò che più mi ha sorpreso, ovviamente in positivo, è il gameplay. Come potete intuire dal titolo, credo fortemente che EA Sports sia ad un passo dal raggiungere la simulazione perfetta della realtà, ovviamente per quanto riguarda il calcio. Le variabili sono aumentate in modo spropositato rendendo questo gioco molto simile ad un vero campo da calcio. Niente tiri o passaggi con traiettorie scontate. Ogni passaggio, ogni triangolazione, ogni tiro sarà merito del calciatore e della fortuna. Una respinta errata del portiere, un malinteso con un compagno (che invece di scattare sulla fascia si ferma), un cross sballato che diventa però interessante. Queste e molte altre ancora sono tutte variabili che rendono questo gioco molto simile alla realtà, perché il calcio non è una scienza esatta. Ogni partita finirebbe 0 a 0 se non ci fosse almeno un errore da parte di una delle due squadre in campo.

FIFA15

Per quanto riguarda il lato emozionale del gioco, beh si nota e come la presenza di un pubblico nettamente più partecipe. Primo match, Liverpool vs Manchester City. Dopo pochi minuti inizia il noto coro dei Reds “You’ll Never Walk Alone” con annessi brividi a non finire e spinta emozionale per dare qualcosa di più in campo. Anche i gol sono ora più coinvolgenti. Il calciatore che segna un gol non è freddo come nelle precedenti generazioni ma decisamente più emotivo e preso dal match che si sta disputando.

Ovviamente non è tutto perfetto. Ci sono ancora alcune cose da sistemare come alcune bizzarre parate dei portieri, che sembrano fin troppo scattanti in alcune occasioni. Ottimo lavoro EA Sports. Ormai si è arrivati davvero ad un passo dalla realtà!

EA FIFA 15

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS