Euro 2016: Alaba non basta all’Austria, ko anche per la Svizzera degli otto “tedeschi”

776
0
CONDIVIDI

 

Davvero tantissimi i giocatori militanti in Bundesliga impegnati nelle partite di qualificazione a Euro 2016 di lunedì; la maggior parte è scesa in campo con le maglie di Austria e Svizzera, due nazioni che da sempre riforniscono il campionato tedesco, ma sono stati anche tanti quelli che, magari poco impegnati con i propri club, sono riusciti a trovare spazio con la maglia di qualche nazionale minore.

A Vienna è finita con un pareggio entusiasmante la sfida tra Austria e Svezia, con i padroni di casa spesso pericolosi ma incapaci di portare a casa i tre punti; ad andare in rete, su rigore da lui stesso guadagnato, è stato David Alaba, terzino del Bayern schierato ultimamente come mediano da Guardiola; esperimento provato, con ottimi risultati, dal tecnico della nazionale alpina. Sono scesi in campo anche il portiere dell’Hannover Almer, il terzino dello Schalke Fuchs, gli esterni dello Stoccarda Klein e Harnik, il mediano del Mainz Baumgartlinger e il trequartista del Werder Junuzovic, mentre tra gli ospiti non è sceso in campo Hrgota, che tanto bene sta facendo con la maglia del Mönchengladbach.

Non è andato in scena invece il derby di Bundesliga a Tallinn, dove il capitano dell’Estonia Klavan sperava di incontrare in campo il suo compagno all’Augsburg Matavz, rimasto però in panchina; nell’1-0 dei padroni di casa alla Slovenia si sono però visti Anier, attaccante dell’Aue, ultima della classe in Zweite, e Brecko, terzino del Colonia che non è riuscito a evitare la sconfitta della sua squadra.

Più di un’ora in campo per il lussemburghese del Fürth Holter nel pareggio contro la Bielorussia, mentre la Lituania ha espugnato 2-0 San Marino grazie anche alla bellissima rete di Novikovas, anche lui in forza all’Aue, che ha raddoppiato le marcature con un fantastico sinistro a giro. Ottima anche la prova di Pekarik, terzino dell’Hertha Berlino, che nella vittoria della sua Slovacchia in Ucraina ha disputato un’ottima partita sulla fascia destra, andando peraltro vicino al gol con un potente destro da fuori.

Infine, sconfitta 0-2 per la Svizzera targata Bundesliga: ben 8 i titolari elvetici che militano nel campionato tedesco: sono piaciuti Sommer, incolpevole su entrambi i gol di Wellbeck, il terzino del Wolfsburg Rodríguez e Shaqiri, sempre pimpante su entrambe le fasce; da rivedere Seferovic, troppo spesso abbandonato al proprio destino contro gli imponenti centrali inglesi, e Xhaka, schierato nel centrocampo a tre, mentre hanno deluso Mehmedi, che non è partito bene neanche con il Friburgo, e Djourou, che ha confermato i tanti limiti già spesso evidenziati con la casacca dell’Amburgo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS