VIRO, lo smartphone infinito made in Italy

5708
7
CONDIVIDI

VIRO, una startup tutta Italiana, nata nel febbraio del 2013 si è posta l’obiettivo di ottenere uno smartphone dalla durata della batteria ILLIMITATA, o meglio, che non necessiti di ricarica ogni giorno, grazie ad una tecnologia che ricarica lo smartphone praticamente sempre, però è ancora ignota al mondo ed è stata sviluppata appunto da questo team nostrano. Per svelare quale fosse tale tecnologia molti hanno provato ad ipotizzare quale metodo venisse utilizzato, e le risposte più gettonate sono state: un pannello solare o una tecnologia di ricarica che si aziona grazie al movimento. VIRO di certo non si pone limiti, perchè è decisa a puntare molto in alto con uno smartphone top di gamma dalle caratteristiche davvero impressionanti.

Sulla pagina ufficiale Facebook hanno pubblicato alcune immagini che svelano alcuni particolari dello smartphone come il processore Snapdragon 810, ovvero l’ultimo processore presentato da Qualcomm, ed il più prestante, con supporto ai sistemi a 64 bit, la fotocameta anteriore da 8 Megapixel con flash led e registrazione video in FullHD, la fotocamera posteriore da 20,7 Megapixel con doppio flash led e registrazione video in 4K, entrambe dotate di stabilizzatore ottico d’immagine (OIS) e di registrazione video a 120 fps. In più, come se non bastasse il dispositivo sarà anche waterproof, senza l’utilizzo di scomodi sportellini per rendere impermeabili le porte scoperte dei connettori.

viro sensori fotocamera

Per il resto non si conoscono ancora dettagli in merito a dimensioni, design, versione di Android montata e prezzi di vendita. L’unica cosa a noi nota è che arriveranno ulteriori informazioni direttamente dalla pagina ufficiale Facebook, e che la data di presentazione è 1 Ottobre 2014, mentre la data di commercializzazione è prevista per l’inizio del 2015, come quella del processore Qualcomm Snapdragon 810 d’altronde.

viro presentazione

I prezzi secondo le risposte del team saranno davvero competitivi, anche se a mio modesto parere non penso possano raggiungere i prezzi così competitivi della concorrenza cinese, ma se davvero si dovrà scegliere tra un prodotto made in Italy (anche se assemblato in cina) ed un’altro di provenienza differente, penso che la scelta giusta sia aiutare prima di tutto la piccola startup italiana, e in qualche modo anche il nostro Bel Paese.

Che ne pensate di questa trovata? Andrà in porto? Comprerete un device del genere?

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS
  • marco

    Beh sicuramente aiutare un azienda italiana sarebbe una cosa importantissima….tanto per fare un esempio se la Samsung fosse italiana forse qualche punto di pil in più l’avremmo…posti di lavoro qualcuno in più sicuramente tranne che per l’assemblaggio…come fanno tutti d’altronde…qualsiasi azienda investe dove manodopera costa di meno. Ma visto che le caratteristiche sembrano top sarà top anche il prezzo…é inutile che dicono competitivo se poi fanno come Apple con il 5c !!!

  • La speranza è l’ultima a morire non credi? Meglio aspettare la sua uscita prima di trarre conclusioni affrettate..

  • Matteo

    Beh aiutare una azienda italiana che fa cellulari, se ben nn si sa ancora come faranno questa batteria a cui nn serviranno ricariche, é una buona idea ma nn credo che la resistenza all’acqua arrivi ad una profondità di un metro perché senno sarebbe il cellulare definitivo ed anche ITALIANO!! Cmq se nn si fosse capito, se sará come descritto da voi di techgenius, io lo comprerei sicuramente dato che di cellulari cosí nn se ne sono ancora visti e nn credo si vedranno prima del 2015.

  • Grazie Matteo del commento, sembri entusiasta così come lo sono io :) ti spiego che tutto ciò che ho scritto è frutto di dettagli ufficiali rilasciati volutamente sulla loro pagina ufficiale facebook, però devo ammettere che oltre a queste belle parole non vi è qualcosa di veramente concreto a quanto pare. Io ho voluto ugualmente dare fiducia a questo team soprattutto perché é italiano e perché non se ne vedono tutti i giorni di progetti del genere.. Poi quello che succederà di preciso non lo so. Spero di poter recensire questo smartphone un giorno :) tu rimani collegato perché non si fermeranno qui le notizie su questo device , ne sono sicuro!

  • silvergdb

    Speriamo che tutto non svanisca come una bolla di sapone….comunque se fosse vero sarebbe un vero “boom” non solo in Italia ma in tutto il mondo.

  • raffaele

    Se andrà in porto sarà una cosa fenomenale pero ce da stare attenti a Samsung che nel rubare brevetti e il n1, nn ci metterà molto a ricopiarlo .

  • Alex Bolza