Google Self-Driving Car non convince la motorizzazione californiana

1196
1
CONDIVIDI

Tra i vari progetti che vedono Google impegnata negli ultimi mesi uno dei più interessanti è sicuramente quello con protagonista la Self-Driving Car, il veicolo cioè che non necessita di intervento da parte del pilota (o forse è meglio dire passeggero) per muoversi. Peculiarità di questa macchina è l’assenza dei classici comandi che siamo abituati a trovare in questi mezzi, mancanza però che ha fatto storcere il naso alla motorizzazione Californiana.

Nonostante l’automobile prodotta da Google abbia mostrato buoni standard di sicurezza, l’istituzione americana ha posto l’obbligo circa la presenza di volante e pedale del freno, indispensabili al fine di permettere al passeggero/guidatore di intervenire nel malaugurato caso qualcosa dovesse andare storto. La Self-Driving Car è ovviamente ancora in fase di test e quindi l’azienda di Mountain View non dovrebbe incontrare particolari difficoltà nel rientrare nei nuovi limiti imposti. Lo scenario che vede le nostre strade popolate da automobili che si muovono in modo autonomo è senza dubbio ancora lontano all’orizzonte ma il costante impegno mostrato da colossi come Google, in collaborazione con numerosi partner, lascia comunque fiduciosi per la buona riuscita del progetto.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS
  • Federico Teruzzi

    Tecnologia nuova che si scontra con regole vecchie…è normale che ci siano alcuni problemi :D!