Apple risponde ai furti di foto VIP su iCloud

912
0
CONDIVIDI

Con una nota ufficiale, Apple spiega quello che è accaduto in merito a diverse foto private rubate ad alcuni VIP attraverso iCloud, noto servizio di cloud storage (e non solo) di Apple. Ecco cosa hanno detto:

“Abbiamo voluto fornire un aggiornamento in merito alla nostra indagine sul furto di foto di alcune celebrità. Quando abbiamo appreso del furto, eravamo indignati e subito abbiamo mobilitato i nostri ingegneri per scoprire la fonte. Privacy e sicurezza dei nostri clienti rappresentano una priorità per noi. Dopo più di 40 ore di indagini abbiamo scoperto che alcuni account appartenenti a celebrità sono stati compromessi attraverso un attacco molto mirato sui nomi utente, password e domande di sicurezza, una pratica che è diventata fin troppo comune su Internet. Nessuno dei casi su cui abbiamo indagato è il risultato di una qualsiasi violazione di uno dei sistemi Apple, come iCloud o Trova il mio iPhone. Stiamo continuando a lavorare con le forze dell’ordine per aiutarli a identificare i criminali coinvolti.”

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS