Raul Bova: genero degenere. Parola di Annamaria Bernardini De Pace

74
0
CONDIVIDI

Così viene definito Raul Bova nella lettera che la sua ex suocera scrive su Il Giornale nella rubrica”Lettere d’estate”. Annamaria Bernardini De Pace, madre di Chiara Giordano, è uno degli avvocati divorzisti più importanti d’Italia e sul quotidiano scrive una lettera a un genero immaginario, ma sono tanti a riconoscere Raul e la sua nuova relazione con la giovane attrice Rocio Munoz Morales. “Prima di slacciarti i pantaloni fuori dalla tua casa, hai pensato a che impatto avrebbe avuto questa patetica scena nella vita della tua famiglia? L’ultima verità te la dico io – si legge nella parte finale della lettera  – perché tu non abbia ripensamenti. L’amore di tua moglie per te è morto. Ammazzato da te, dalle bugie, dalla viltà, dai dolori generosamente inferti come colpi di maglio su di un bambino allegro e giocoso”. 

Parole dure che hanno fatto scatenate i social network, ma l’avvocatessa si giustifica così:

“É pura finzione letteraria, non avrei mai potuto parlare di cose personali”.

Forse sarà anche vero, ma probabilmente la separazione che verrà non sarà consensuale e amichevole e diciamolo, Raul forse un po’ te la sei cercata.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS