Siri per Mac: un nuovo brevetto Apple ne descrive il funzionamento

683
0
CONDIVIDI

Le voci che l’assistente virtuale di Apple, Siri, possa fare un giorno il suo debutto su Mac circolano sul web ormai da anni, ancora prima che fosse rilasciato su iPhone, ma ad oggi Siri non è riuscita a conquistarsi un posto tra i componenti software dei computer della Mela. Apple ha recentemente fatto domanda per un brevetto al Ufficio Marchi e Brevetti degli Stati Uniti, e grazie ad AppleInsider abbiamo l’occasione di mostrarvi alcune caratteristiche del funzionamento di Siri su Mac.

Il brevetto è stato depositato a febbraio di quest’anno e riprende le funzioni di un applicazione provvisoria creata un anno prima, in attesa di input touch o comandi vocali per attivare l’assistente virtuale in modo molto simile a Siri di iOS. Siri su Mac potrebbe essere in grado di eseguire le varie operazioni sulla base di input vocali da parte dell’utente, e non solo. Infatti l’assistente personale potrebbe funzionare come una terza mano, cioè potrebbe permettere agli utenti di interagire fisicamente con il PC attraverso mouse e tastiera, e allo stesso tempo dare la possibilità di eseguire compiti secondari utilizzando la propria voce.

“Ecco una lista di metodi e sistemi relativi alle interfacce per l’interazione con un assistente digitale in un ambiente desktop. L’assistente virtuale può essere interpellato su un dispositivo tramite un particolare gesto in funzione di un predeterminato movimento su una superficie sensibile al tocco dell’utente. In altre applicazioni, un utente può attivare una modalità dettatura o una modalità di comando per elaborare un input vocale a seconda che il focus di ingresso del dispositivo dell’utente è all’interno di un area di immissione del testo. L’assistente virtuale può eseguire varie operazioni in risposta ad uno o più oggetti trascinati su delle icone, visualizzate su l’interfaccia grafica dell’utente. Infine Siri può essere richiamato a cooperare con l’utente per completare un compito che l’utente ha già avviato su di un altro dispositivo.”

Apple sta introducendo numerose delle applicazioni e funzioni di iOS su OS X, come ad esempio promemoria, tuttavia Siri è tra quegli elementi che ancora mancano nella versione per desktop. Anche se si sta parlando molto dell’assistente virtuale della Mela su Mac, siamo certi nell’affermare che non lo vedremo approdare con OS X Yosemite, dato che al WWDC non è stato minimamente citato, non è tuttavia da escludere che Apple possa integrare Siri in future versione del suo sistema operativo per PC.

siri_mac_patent_globe

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS