Iperius Backup: la recensione

2287
0
CONDIVIDI

Sarà capitato anche a voi, accidentalmente o per una rottura improvvisa, di perdere dati importanti come documenti scolastici, relazioni o anche foto personali, magari dell’ultima vacanza al mare. Personalmente ho avuto la sfortuna, durante alcuni esami scolastici, di ritrovarmi con il disco rigido contenente le tesine danneggiato. Al tempo non disponevo di un sistema di backup poichè ritenevo di essere “immune” a problemi di questo genere, usando il computer con molta parsimonia e cautela (non durante temporali, ad esempio). Da quel momento, ho acquistato un disco esterno dove effettuare periodicamente, una volta a settimana, una copia completa dei miei dati personali così facendo, nel caso capitasse nuovamente una rottura del disco, potevo tranquillamente recuperare tutto. Per Mac esiste già l’ottima utility Time Machine mentre per Windows, oltre quella presente di default nel sistema (Windows 7 o superiori) ne esistono molteplici davvero prestanti e personalizzabili. Iperius Backup è proprio questo tipo di programma: un’utility di backup con molte possibilità di personalizzazione e programmazione. Abbiamo avuto l’occasione di provarla per circa un mese ed ora, possiamo darvi le nostre impressioni sull’ultima versione rilasciata.

Installazione, prima configurazione e ripristino

L’installazione di Iperius Backup non è molto diversa da quella di un normale programma Windows, backup o meno. Al primo avvio, possiamo sin da subito configurare un nuovo backup. Il software, innanzitutto, ci chiede la “sorgente” dei dati, i file da copiare, in poche parole. Possiamo selezionare alcune cartelle presenti nel nostro sistema, un server FTP e molto altro. Al passaggio successivo, ci vengono fornite alcune impostazioni del backup, come la copia di file di sistema, in uso, protetti da scrittura o escludere alcune sotto-cartelle (se non tutte); le combinazioni sono davvero molteplici, ma quella presente di default è già ottima per chi non ha bisogno di un backup specifico ma vuole solo salvare i propri dati. A seguire, indichiamo la destinazione dei file copiati, nel mio caso il disco esterno acquistato appositamente. Anche qui, le opzioni sono davvero tante: dal tipo di backup (incrementale, completo, entrambi) alla compressione .zip (ed un eventuale protezione con password). Segue la programmazione dell’orario in cui effettuare la copia, settimanale, giornaliero o mensile. L’ultimo step ci riassume il tipo di backup e ci permette di dare un nome alla “task”, l’operazione di backup. La configurazione è terminata, sarà ora possibile avviare il backup manualmente o attendere che le condizioni configurate precedentemente facciano partire l’operazione di copia. Anche l’operazione di ripristino è ricca di funzioni. Sarà possibile recuperare dati da database SQL, client FTP o semplicemente dal file .zip creato in precedenza. Il tempo di copia varia in base alla dimensione del file e dalla velocità di trasferimento dei dati. Nel mio caso, il ripristino della mia cartella persona ha impiegato meno tempo rispetto ad altri servizi di backup altrettanto famosi.

Impressioni dopo un mese d’uso

Un mese ci ha permesso di provare parte delle molteplici funzionalità. Oltre alle classici funzioni di backup, Iperius Backup permette anche di effettuare una copia del disco ripristinabile anche su hardware diverso. La destinazione del backup non deve essere necessariamente un disco presente fisicamente, ma anche un server cloud come Dropbox o quello dedicato Iperius ad un costo base di 23,90€ annuali (50GB di spazio).  Un tool davvero ottimo, veloce e personalizzabile in base alle nostre esigenze.

Prezzo e conclusioni

Ho provato molti tool per il backup, più che altro free. Iperius Backup è uno dei migliori tool di backup mai provati: la sua personalizzazione, l’interfaccia pulita e la velocità con cui è possibile effettuare copie e i successivi ripristini lo rende un prodotto ottimo. Tante sono le feature di questo software quante le versioni disponibili, con prezzi per tutte le tasche. Si parte dalla versione desktop, per chi vuole un sistema di backup semplice ma potente, ad un prezzo di 29€ fino alla versione full da ben 269€ con licenza perpetua. Per chi volesse provare Iperius Backup, per un periodo di prova, vi rimandiamo alla pagina del sito italiano dove sarà possibile scaricare la versione di prova nonché acquistare la versione complete che più fa per voi.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS