LEO: Fitness Intelligence

960
0
CONDIVIDI

LEO è il nome di un altro dispositivo indossabile che a breve sarà lanciato sul mercato per aiutarci a migliorare il nostro livello di fitness. Questo nuovo device è stato progettato dalla canadese Gesture Logic Inc e ad oggi è in campagna promozionale su Indiegogo. In questo articolo vedremo come funziona LEO e come potrebbe modificare il nostro modo di allenarci.

LEO si presenta come una banda elastica che avvolge la coscia di chi lo indossa, è molto simile agli altri dispositivi indossabili disponibili sul mercato e ci fornisce i “classici” dati relativi all’esercizio fisico che stiamo svolgendo in un dato momento sincronizzandoli, grazie ad una app specifica, con lo smartphone e con un servizio cloud dedicato.

exerceo-leo-fitness-intelligence-allenamento-wearable-tech-fitness

Il dispositivo di Gesture Logic Inc, però, fa anche qualcosa d’altro e riesce, in base ai dati raccolti in tempo reale, a fornirci un feedback (sotto forma di suggerimenti) sulla prestazione che stiamo svolgendo e sugli eventuali rischi di infortunio nei quali potremmo incorrere. Quindi utilizzando LEO il nostro allenamento sarà più efficace ma anche più sicuro!

LEO ottimizza i risultati dell’allenamento:

exerceo-leo-fitness-intelligence-allenamento-wearable-tech-fitness

LEO aiuta a ridurre il rischio di infortunio:

exerceo-leo-fitness-intelligence-allenamento-wearable-tech-fitness

La pratica rende perfetti” nell’allenamento come nella vita e questa affermazione vale anche per LEO! Il device è stato programmato per imparare da noi e dai dati raccolti dalla community di utenti che lo utilizzeranno, aumentando la precisione dei consigli che potrà darci. In questo video possiamo vedere LEO all’opera:

Poteva essere l’ennesimo wearable device e invece dai laboratori della Gesture Logic Inc sembra essere uscito un prodotto veramente interessante anche se con delle evidenti limitazioni (che potranno essere superate) date dal fatto che LEO, nella sua forma attuale, può essere utilizzato solo per le misurazioni dell’attività muscolare delle gambe riducendone notevolmente le possibilità di utilizzo in molti altri ambiti sportivi. Nulla di impossibile da migliorare e se il prodotto avrà il successo che merita presto potremmo vederne altre versioni utilizzabili in tutte le situazioni (sportive) immaginabili. Tra tecnologia e fitness il rapporto è sempre più stretto e prolifico, non ci resta che aspettare e vedere quali innovazioni ci aspetteranno in futuro. Buon allenamento!

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS