Apple: variazione automatica della sicurezza a seconda della posizione?

586
0
CONDIVIDI

Un brevetto recentemente depositato da Apple presso l’United States Patent and Trademark Office, rivela come l’azienda potrebbe essere intenzionata ad inserire nei suoi futuri dispositivi un sistema in grado di adattare il livello di sicurezza in base alla localizzazione.

Sui dispositivi mobili sono spesso impostate password o codici di sicurezza. Tali impostanzioni aiutano a far si che il dispositivo non finisca nelle mani sbagliate. Spesso però il livello di sicurezza adottato dall’utente rimane il medesimo indipendentemente dalla posizione del dispositivo. Esistono dei luoghi che possono essere definiti “sicuri”, come in casa o in ufficio, che possono tranquillamente richiedere un livello di sicurezza inferiore, Al contrario esistono luoghi “non sicuri”, come bar, parchi o centri commerciali,  in cui il livello di sicurezza deve essere necessariamente superiore.

Immaginiamo per esempio che il dispositivo in nostro possesso, dotato di un codice di accesso, possa essere in grado di adattare automaticamente il livello di sicurezza a seconda del luogo in cui ci troviamo. Di conseguenza, qual’ora l’utente si trovi in un luogo sicuro, come in casa propria, il dispositivo potrebbe essere in grado di disabilitare automaticamente il codice di accesso. Tale funzionalità potrebbe perfettamente legarsi ad una delle nuove funzionalità annunciate durante il WWDC 2014, HomeKit, e di conseguenza vedere la luce in futuro non troppo lontano.

Il riconoscimento della zona sicura, stando a quanto spiega il brevetto, potrebbe avvenire tramite l’individuazione da parte del dispositivo mobile di altri dispositivi come un stampante o un altoparlante Bluetooth, quando si è in casa, o di un sistema CarPlay quando invece si è in macchina.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS