Vedere film a luci rosse fa ridurre il cervello?

358
0
CONDIVIDI

Secondo una ricerca effettuata da un team di studio di Berlino su un gruppo di 64 uomini la cui età era compresa tra i 20 e i 45 anni, la visione di film a luci rosse potrebbe causare un restringimento di una parte della massa celebrale. Lo studio –  pubblicato sulla prestigiosa rivista “The Journal of Medical Association  (Jama) Psychiatry – ha dimostrato che questo gruppo di uomini dopo aver trascorso circa 4 ore a settimana a guardare dei video pornografici, ha presentato una riduzione dell’area celebrale fronto striatale evidenziabile in rapporto al cervello di un gruppo di controllo di uomini delle stesse fasce di età che non si è dedicata alla visione degli stessi tipi di film.

Ricordiamo che si tratta di parti del nostro cervello legate alla motivazione ed alla soddisfazione. La comparazione relativa alla riduzione di massa cerebrale, sia all’interno del primo gruppo che tra gruppi diversi, è stata condotta utilizzando come metodica di studio la RMN. Per quanto il gruppo di persone studiate sia molto piccolo, il fenomeno evidenziato in questi 64 soggetti, è degno di essere preso in considerazione e compreso, interrogandosi sull’eventuale motivo per cui la visione di filmati pornografici  – e non di altri tipo – dovrebbe far ridurre una parte del cervello e perché quella specifica porzione.

Una ipotesi che è stata formulata da questo team di studio –  non essendo stato possibile capirne la causa scientifica per il momento  – è quella secondo la quale potrebbero essere gli uomini che già in partenza presentano una massa cerebrale ridotta ad aver bisogno di guardare filmati porno al fine di ricevere maggiori stimoli per raggiungere un piacere psicofisico che altrimenti potrebbe essere una meta difficoltosa da conquistare. Ciò potrebbe dire quindi che il cervello invia in questi uomini impulsi insufficienti per vivere una vita sessuale soddisfacente senza l’aggiunta di un surplus esterno di stimolazioni.

Naturalmente, l’omogeneità di riscontro dello stesso risultato in termini di riduzione della massa cerebrale in tutti e 64 gli uomini coinvolti nella ricerca ha portato, in attesa di una vera spiegazione scientifica, alla formulazione di una ipotesi, che però ovviamente, necessita anch’essa di studi approfonditi e su un campione più esteso.

Il quesito di base, per ora è quindi il seguente: la riduzione della massa cerebrale fronto striatale in 64 uomini è una precondizione affinché gli uomini dedichino maggior tempo alla visione di film porno per poter raggiungere la gratificazione sessuale oppure questa riduzione, è una conseguenza della visione di film porno?

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS