I 3 tesori in Medicina Tradizionale Cinese

419
0
CONDIVIDI

Per la Medicina Tradizionale Cinese (MTC) l’uomo è costituito da 5 sostanze fondamentali: lo Shen, il Qi ed il Jing (i tre tesori) più due ulteriori elementi, i liquidi ed il sangue. Semplificando al massimo e ricordando che risulta tutt’altro che semplice trasporre i termini originali nel nostro lessico occidentale possiamo dire che:

Il 1° tesoro, lo Jing rappresenta la materia, infatti il jing qi indica le energie essenziali, vitali, il patrimonio cromosomico di ogni individuo; il jing qi  è infatti il qi che viene ereditato dagli antenati, il qi contenuto nell’ovulo e nello spermatozoo e conserva il codice di crescita di ogni essere.

Il 2° tesoro è lo  Shen, lo spirito vitale, la forza che anima il sensibile, l’emanazione celeste che scende negli esseri, l’anima. Lo Shen rappresenta un livello di energia estremamente puro e sottile, che avvolge uniformemente l’universo.  Quando le due Essenze si fondono, (le essenze del padre e della madre nel concepimento), gli Shen vengono attivati e si radicano nella fusione, dando alla luce una nuova vita. Gli Shen si radicano nel cuore, e da li’ dirigono la nostra vita e le nostre scelte.

Il 3° tesoro, il Qi (i soffi) : possiamo tradurlo come movimento, energia, attivazione. Nel corpo umano la parte materiale si anima, si riscalda, si attiva e lavora per mezzo del qi. Esistono diversi tipi di qi organici in Mtc , legati specificamente ai vari organi del corpo umano ed alle diverse funzioni. Concludendo la nostra breve trattazione possiamo affermare che la materia è vasta ed affascinante e merita senz’altro un approfondimento.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS