Colori vivaci, la moda della natura!

1049
0
CONDIVIDI

Se nel mondo degli esseri umani i colori vivaci e sgargianti hanno un importante funzione di marketing, lo stesso non si può dire per il mondo animale dove i colori vivaci (si va dal giallo al rosso al blu metallizzato) sono solamente sinonimo di pericolo! Gli animali estremamente pericolosi infatti hanno acquisito una tonalità della livrea dall’impatto visivo eccezionale per essere subito identificati come monito di morte. La condivisione della pigmentazione della livrea, aposematismo, è chiamata mimetismo mülleriano ed è molto diffusa tra specie diverse di farfalle, rane e serpenti.

rana del dardo velenoso

L’esempio per antonomasia è la rana del dardo velenoso del sud-america, chiamata così poiché gli Indios Chocho rendevano letali i loro dardi semplicemente strofinandoli sul dorso delle rane,  il suo veleno è considerato dagli scienziati come il più tossico.

fonte | immagini della biologia

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS