Cibi da non dimenticare: La Frutta Secca ed Essiccata

2954
0
CONDIVIDI

Con il termine “frutta secca” si intendono noci, nocciole, mandorle, anacardi, pinoli, pistacchi, arachidi (anche se non sono frutta ma appartengono alla famiglia delle Leguminose), castagne e simili, ma anche i semi oleaginosi come quelli di lino, di girasole, di zucca o di sesamo. Per “frutta essiccata” si intendono uva sultanina e fichi, albicocche, prugne, mele, datteri secchi ovvero disidratati.

La frutta secca è ricca di nutrienti: proteine, minerali (calcio, ferro, fosforo), vitamina E. In particolare:

  • Pistacchi: contengono grandi quantità di fitosteroli, modulatori del colesterolo, aiutano a prevenire patologie cardiovascolari;
  • Noci brasiliane: contengono selenio, prezioso antiossidante;
  • Mandorle, semi di sesamo: ottime fonti di calcio;
  • Semi di lino: ricche di acidi grassi omega-3, per migliorare gli stati infiammatori e le difese immunitarie;
  • Noci: l’acido alfa-linoleico è importante per il buon funzionamento del sistema nervoso;
  • Nocciole: fonti di vitamina A, utile per la pelle ma studiata anche per la prevenzione di alcuni tipi di tumori;
  • Castagne: contengono più potassio delle banane e zuccheri a lento rilascio (consigliate agli sportivi e a chi fa lavori intellettuali);

Non dimentichiamoci di tutti i derivati della frutta secca, come ad esempio gli oli (olio di sesamo, olio di semi di lino), ma anche delle buonissime creme di mandorle o di nocciole (senza zuccheri o oli vegetali aggiunti) da provare a colazione, sono una bomba!

Frutta-essiccata-exerceo-salute-benessere-fitness-alimentazione

La frutta essiccata è molto diversa: contiene molte fibre, che si concentrano dopo la disidratazione. Per questo la frutta essiccata sazia molto ed è un buon regolatore intestinale. Per chi pratica sport può essere un’ottima merenda perché contiene minerali importanti come magnesio e potassio. L’uvetta sultanina, in particolare, contiene ferro ed è molto utile in cucina per preparare ottimi dolci senza zucchero. Unica nota negativa: aggiungiamo pure la frutta secca nella nostra alimentazione quotidiana ma non esageriamo con le quantità perché è molto ricca di oli! Acquistiamola con il guscio e non salata, come sempre, preferiamo le cose più naturali possibili. Per quanto riguarda la frutta essiccata, invece, il suo alto contenuto di zuccheri la rende ricca in calorie, per cui evitiamo di esagerare, ma ricordiamoci che uno spuntino così è decisamente più nutriente di un dolce preparato con zucchero raffinato.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS