iOS 8: tantissime novità per gli sviluppatori

858
0
CONDIVIDI

La prima giornata del WWDC si è appena conclusa, iOS 8 è stato presentato e sembra includere più novità per gli sviluppatori che per gli utenti. iOS 8 include infatti più di 4000 nuove API, ed è forse per i dev la più importante release del sistema operativo dai tempi del lancio dell’App Store. Tra le novità più importanti abbiamo i widget nel Centro Notifiche, le estensioni per le app, le tastiere di terze parti, nuovi framework come HealtKit e HomeKit e la possibilità di implementare il Touch ID.

La prima novità presentata da Craig Federighi, è la possibilità di una maggiore interazione tra le app, comprese quelle di Apple. Infatti sarà possibile creare delle vere e proprie estensioni; ad esempio avendo installata l’app VSCOcam si troveranno nuovi filtri fotografici direttamente nell’app immagini di iOS. Le opzioni di condivisione saranno aperte a molte più app, e sarà possibile creare anche delle custom action come la traduzione di Bing in Safari. Insomma installando un’app si aggiungeranno nuove feature a tutto il sistema operativo. Per la prima volta abbiamo anche una specie di file manager, sincronizzato con iCloud Drive, presentato con OS X Yosemite.

iOS 8 offre agli sviluppatori solidi framework, fra cui le API HealthKit, che abilitano la comunicazione fra le varie app per la salute e il fitness. Con l’autorizzazione dell’utente, ogni app può usare informazioni specifiche da altre app per offrire una gestione più completa della salute e del benessere. Allo stesso modo HomeKit consente di collegare tutti gli apparecchi domestici per gestire al meglio la propria casa. HomeKit offre un protocollo comune, un abbinamento sicuro degli apparecchi e la possibilità di controllare facilmente gruppi o singoli apparecchi in tutta la casa, senza dimenticare l’integrazione con Siri. Per esempio, è possibile dire a Siri che si sta “andando a dormire” per spegnere le luci, chiudere le porte e impostare il termostato.

Finalmente anche Touch ID si è aperto alle app di terze parti, che potranno utilizzarlo come sistema di sicurezza, anziché le tradizionali password. In iOS 8 troviamo anche nuove API per la Fotocamera, che permettono un controllo accurato di messa a fuoco, bilanciamento del bianco ed esposizione. CloudKit è invece una soluzione completa che permette agli sviluppatori di non dover scrivere codice server e gestire la manutenzione dei server. Nuove importanti funzioni sono state introdotte nell’App Store, come l’anteprima gratuita delle app e i bundle (comprare app a pacchetti), il nuovo iTunes Connect e la possibilità di inserire dei video dimostrativi.

Tante novità anche per chi crea videogiochi, abbiamo infatti diversi miglioramenti in SpriteKit, il nuovo SceneKit e il sistema Metal che permette di raggiungere incredibili performance, sfruttando al massimo i dispositivi. Apple ha inoltre presentato un nuovo linguaggio di programmazione chiamato Swift, che ha definito come “un Objective-C senza C” a cui dedicheremo un approfondimento.

Insomma davvero tantissime le novità per gli sviluppatori, di cui ovviamente saranno gli utenti a beneficiare.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS