Con Google lavorano più uomini che donne

601
0
CONDIVIDI

Google ha recentemente ammesso che sta ancora lavorando sulla diversità dei sessi della propria forza lavoro, ora come ora formata prevalentemente da uomini. Non solo, Google avrebbe anche una forte carenza nella diversità etnica della sua forza lavoro. A dipanare la notizia è lo stesso Google sul suo blog con un infografica che evidenza una ancora una forte disparità (quantitativa) dei sessi: 30% donne contro il 70% uomini. Numeri del 2014, questi, che prendono in esame il numero globale dei dipendenti Google per quanto riguarda la stima del genere mentre i soli dipendenti statunitensi per l’analisi dell’etnia nella forza lavoro dell’azienda. Il portavoce di Google, Laszlo Bock, ha dichiarato che un’azienda fra le più rinomate al mondo non può trascurare un simile aspetto.

Google_Diversity_Chart

Per farvi capire meglio, negli Stati Uniti il 61% dei “Googler” sono di etnia bianca, il 30% sono asiatici, il 4% di due o più etnie, il 3% sono ispanici, il 2% sono neri e meno dell’uno percento costituiscono le etnie globali rimanenti. Google fa perà notare come nel suo organico ci siano ben poche laureate in informatica ed è questo il motivo di una bassa presenza femminile nell’azienda californiana. Il motivo del perchè Google sta giocando a carte scoperte rivelando tutti questi numeri? Semplicemente in accordo con la filosofia del web sulla trasparenza e sicuramente in controcorrente rispetto alle politiche di tante altre aziende. Chissà se è anche un modo per avvisare altri potenziali collaboratori donne o di minoranze etniche nel mondo a farsi avanti. Voi che ne pensate?

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS