Call Of Duty: un ragazzo si suicida

940
0
CONDIVIDI

Il quotidiano Leggo ha pubblicato una notizia davvero triste, un ragazzo di nome William Menzies si è tolto la vita, a causa di Call Of Duty. Stando a quello riportato, il ragazzo di soli 16 anni ha deciso di suicidarsi dopo aver vissuto un periodo di depressione ed inadeguatezza indotto proprio dal gioco, di cui era diventato dipendente.

Sicuramente un fatto che deve far riflettere, visto che avvenimenti del genere capitano sempre più spesso. Le ragioni non sono sempre conosciute, visto che non vengono lasciati indizi, come in questo caso. L’unica cosa che possiamo dire è di far attenzione. Spesso i videogiochi possono portare ad abbandonare la concezione della realtà, quindi è meglio controllare ogni tanto cosa i propri figli o amici fanno.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS
  • Francesco

    Questo tipo di videogiochi hanno rotto le palle, decisamente