La Top 11 della stagione di Tuttobundesliga.it: Baier, Meyer e Drmic le sorprese

248
0
CONDIVIDI

 

L’ultima stagione di Bundesliga ha regalato emozioni e tante sorprese. Ci sono state conferme, come i tanti campioni della nazionale tedesca del blocco “Bayern-Borussia”, ma anche tante sorprese e tante esplosioni di giocatori più o meno attesi.

Tuttobundesliga.it ha stilato l’11 ideale della stagione 2013/2014, tenendo conto dei voti dei propri lettori e di tutte le medie voto assegnate ai calciatori dai maggiori quotidiani sportivi tedeschi, ovvero Bild e Kicker.

Di seguito la formazione che scende in campo con il modulo 4-3-3:

 

In porta troviamo Leno del Bayer Leverkusen, portiere giovane ma che in questa stagione è cresciuto tantissimo. Soprattutto nella seconda parte di stagione ha incassato troppi gol ma le sue prestazione sono state sempre di grande spessore. Non andrà ancora al Mondiale in Brasile ma il Bayer con lui in porta può stare tranquillo almeno per i prossimi 10 anni.

A destra in difesa troviamo Philippe Lahm, capitano del Bayern Monaco e della nazionale tedesca. In stagione ha giocato di più come mediano che come esterno ma la sua qualità gli permettono di rendere al massimo in qualsiasi parte del campo. Giocatore straordinario per classe, temperamento e affidabilità. Di gran lunga il miglior giocatore tedesco dell’ultima decade.

Coppia centrale formata da Hummels del Borussia Dortmund e Dante del Bayern Monaco. Il primo è stato fermo alcuni mesi per infortunio ma al suo ritorno ha preso per mano la bistrattata difesa del Borussia ridandole automatismi e sicurezza. ha segnato anche tanti gol che spesso hanno tolto le castagne dal fuoco a Jurgen Klopp. Lo vedremo al Mondiale in forma strepitosa. Discorso identico per il brasiliano Dante, il miglior centrale agli ordini di Guardiola. In stagione ha giocato 47 partite ufficiali segnando anche 4 reti e risultando il difensore più affidabile dei Campioni di Germania.

Sulla sinistra c’è Kevin Grosskreutz del Borussia Dortmund, autore di una stagione superlativa. Per tutto l’anno ha giocato come terzino al posto degli infortunati Piszczek prima e Schmelzer dopo, trascinando la squadra con il suo eccezionale temperamento. Ha segnato la rete decisiva contro il Marsiglia per la qualificazione in Champions League ed è stato sempre l’ultimo a mollare. Merita il Mondiale e sarà protagonista anche in Brasile.

Il centrocampo è pieno di sorprese. A sinistra troviamo Gonzalo Castro del Bayer Leverkusen, calciatore che ha trovato la sua consacrazione al termine a suon di reti e di prestazioni superlative. Hyypia non ha mai fatto a meno di lui, alternandolo in varie zone del campo dove lo spagnolo-tedesco è sempre stato tra i migliori. Calciatore moderno e di qualità, che tutti vogliono.

Al centro ecco la vera sorpresa di Bundesliga: Daniel Baier dell’Augsburg. Il centrocampista bavarese, 30 anni, ha giocato la stagione più bella della sua carriera incassando anche i complimenti di Pep Guardiola. Mediano di qualità e affidabilità che ha dettato a meraviglia i tempi del miglior Augsburg della sua storia. Chapeau alla professionalità di un calciatore esemplare che ha giocato tutte le gare ufficiali in stagione senza saltarne neanche una.

Sul centro sinistra c’è un’altra delle sorprese di stagione, ovvero Max Meyer dello Schalke 04. Se Baier rappresenta il presente, Meyer è il futuro della Germania. Mai si era visto in Bundesliga un diciassettenne giocare con questa personalità sia in campionato che in Champions League. Un classe ‘1995 dotato di tecnica e fiuto del gol che Loew ha già convocato in nazionale maggiore. La sua stagione è stata superlativa. Entrato in squadra per necessità, alla fine non è più uscito disputando 42 partite. Golden Boy.

Attacco atomico. Non ci sono altri aggettivi. Sulla destra troviamo Marco Reus del Borussia Dortmund,  forse l’attuale giocatore offensivo più forte di Germania. In questa stagione ha fatto di tutto: gol, assist, giocate straordinarie e accelerazioni fulminanti. Ha iniziato in sordina ma nella seconda parte di stagione ha preso per mano il Borussia portandolo al secondo posto in classifica. Calciatore da 10 e lode, che può ancora migliorare per arrivare a livelli impensabili. In stagione 23 reti e 23 assist. Non ci sono parole.

Al centro c’è un altro Dortmund, che per l’ultima stagione ha fatto grande questa squadra. parliamo di Robert Lewandowski, attaccante che ha vinto la classifica dei capocannonieri  con 20 reti. Non è stato il Lewandowski della passata stagione ma ha continuato a fare quello che ama di più, i gol. Il prossimo anno con la maglia Bayern, dovrà confermarsi come il numero uno.

Sulla sinistra c’è Josip Drmic, fresco di passaggio al Bayer ma in questa stagione in forza al Norimberga. Lo svizzero alla sua prima stagione in Bundesliga ha realizzato 17 reti strabiliando un’intera nazione. Calciatore dotato di grande tecnica e velocità, che fino all’ultimo ha provato a salvare il Club dalla retrocessione. Uno dei migliori prospetti europei.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS