Symantec: gli antivirus sono morti

783
0
CONDIVIDI

Durante un’intervista al The Wall Street Journalil vice-presidente senior di SymantecBrian Dye, ha rilasciato un’importante quanto inquietante dichiarazione riguardo lo stato attuale degli antivirus. Secondo Dye, gli antivirus sono ormai morti: questi, infatti, riescono a bloccare solo il 45% degli attacchi, e non possono più essere considerati una forma di guadagno affidabile.

Per questo motivo, Symantec e altre aziende del settore stanno cercando metodi nuovi e più affidabili per proteggere i PC, in particolare quelli di proprietà delle aziende. In realtà c’è già qualcuno che ha escogitato un buon metodo per prevenire ed eventualmente combattere un attacco: alcune aziende stanno infatti assumendo hacker capaci di individuare in anticipo una minaccia e ridurre al minimo i danni o, come fatto da Juniper Networks, azienda operante nel settore ITC, inseriscono dati falsi nei Firewall al fine di depistare l’eventuale attacco.

Symantec rassicura comunque che non abbandonerà i propri prodotti, in quanto questi rappresentano ancora oltre il 40% del fatturato della società.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS