Falla nella sicurezza di Internet Explorer: beffa per gli utenti Windows XP

1048
0
CONDIVIDI

Il CEO Microsoft Satya Nadella si trova ad affrontare un turbine di polemiche da parte dei consumatori. I ricercatori di sicurezza hanno scoperto una grave falla nella sicurezza di Internet Explorer, denominata “zero-day“, che interessa tutte le versioni di Internet Explorer da 6 a 11. Il team si è già messo a lavoro per una soluzione per un ripara-bug che tuttavia non potrà essere usufruibile dai milioni di utenti Windows XP. Infatti la versione più acclamata dell’O.S. Microsoft è stata “fatta fuori” dal servizio di supporto e dagli aggiornamenti dall’8 aprile.

0130-satya-nadella-630x420

L’azienda ha così messo in guardia gli utenti :

“Se si continua a utilizzare Windows XP , ora che è cessato oò servizio di supporto Microsoft, il computer continuerà a funzionare ma potrebbe diventare più vulnerabile ai rischi per la sicurezza e ai virus.”

Così facendo, mentre gli utenti di Windows Vista 7, 8, 8.1 e RT possono usufruire del ripara-bug, non appena Microsoft riuscirà a far chiarezza sulla situazione, gli utenti di Windows XP si trovano di fronte a una scelta difficile: continuare ad usare Windows XP sul proprio computer e rischiare un danno spendere soldi per aggiornare il sistema operativo ad una versione più moderna. Una scelta che, a quanto pare, è obbligata per un qualsiasi utente coscienzioso che non vuol vedere andare in fumo tutto il contenuto nel suo computer. Tuttavia Microsoft, per via della situazione, forse lascerà una porta aperta agli utenti Windows XP permettendo anche a loro di usufruire dell’aggiornamento per Internet Explorer. La compagnia d’informatica non potrebbe permettersi di lasciare il 30% della popolazione mondiale in balia di un errore commesso dal proprio team. Il punto è: Nadella preserverà la decisione definita di Microsoft di chiudere con XP o vi prescinderà prendendosi le sue responsabilità?

xpdeadend

Se gli utenti vedessero calpestati i loro diritti civili questo non solo sarebbe un danno d’immagine ber l’azienda ma anche perdite di profitti e utenti che, scontenti della condotta di Microsoft, potrebbero passare a Mac. Così facendo perderebbero molto di più che infrangere una semplice decisione in nome della gravosa situazione. Nardella potrebbe essere l’eroe o la nemesi per milioni di utenti Windows, non solo XP ma anche le versioni più aggiornate, perchè deluderne una parte avrebbe un riflesso negativo (per Microsoft) dell’altra. Noi siamo vicini agli utenti XP e speriamo che Nadella prenda la decisione giusta concedendo l’aggiornamento a tutti gli utenti Windows. Nel frattempo comunque suggeriamo a tutti di non utilizzare Internet Explorer e ad aspettare l’aggiornamento per la sicurezza che sarà presto disponibile.

Dite la vostra su questa storia usando i commenti qui sotto!!

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS