Non perdiamoci (in) un bicchier d’acqua!

1140
0
CONDIVIDI

L’acqua è a tutti gli effetti una protagonista della nostra alimentazione, non a caso il nostro organismo ne è composto per il 65-70%! Troppo spesso però ci dimentichiamo di versarci un bel bicchiere di acqua fresca.

L’acqua ha numerose funzioni nel nostro corpo: porta i principi nutritivi alle cellule ed elimina le scorie, mantiene costante la fluidità del sangue, garantisce la giusta temperatura del corpo attraverso il sudore, promuove la digestione, regola la pressione osmotica, lubrifica le articolazioni, gli occhi, il naso e le orecchie e molto altro. Basta una perdita del 5% di acqua corporea per rischiare i crampi, il collasso o il colpo di calore. Per questo è importante reidratarsi quando fa molto caldo e quando si suda o si soffre di vomito e diarrea.

Bere-acqua-durante-i-pasti2

Prima di barcamenarci nell’ardua scelta delle acque minerali, ricordiamoci che l’acqua che esce dal rubinetto, se non è troppo clorata, è di buona qualità. Il saporaccio che a volte possiamo trovarci in bocca può dipendere dai tubi condominiali deteriorati o dai trattamenti che vengono fatti nell’acquedotto  Per quanto riguarda le acqua minerali in bottiglia, sarebbe meglio scegliere quelle conservate in vetro anziché in plastica, che può rilasciare sostanze indesiderate soprattutto se esposta al calore. E poi, come al solito, è importante guardare bene l’etichetta, per esempio:

  • Il residuo fisso: più alto è, più minerali ci sono. Le acque con il residuo più basso (< 50 mg/l) sono indicate per chi soffre di ipertensione, mentre quelle più ricche (500 – 1500 mg/l) sono utili nell’alimentazione degli sportivi.
  • La durezza: dà una stima della presenza di calcio e magnesio. Più l’acqua è dura, più è calcarea.
  • Contenuto in nitriti e nitrati: è importante che sia basso se l’acqua è utilizzata per l’alimentazione dei neonati.

Per quanto riguarda le caraffe filtranti, di sicuro eliminano il sapore cattivo dell’acqua del rubinetto ma, se non vengono accuratamente pulite e se non si cambia il filtro spesso, diventano una fonte di batteri! E le bevande zuccherate? Che siano gassate o no, non solo non dissetano ma spingono a bere sempre di più, anzi, ci fanno anche venire fame, attivando l’insulina. Ma questo sarà l’argomento di un altro articolo! Quindi: ricordiamoci di bere tanta acqua durante la giornata ed il nostro organismo ce ne sarà sicuramente grato.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS