Mi hai sconfitto a Call of Duty? E io chiamo la SWAT

110
0
CONDIVIDI

Le console di nuova generazione (anche quelle vecchie a dire il vero) hanno reso le sfide online sempre più avvincenti. Peccato però che non tutti accettino la sconfitta congratulandosi con l’avversario. Tutt’altro! Un utente americano di nome Rafael Castillo, reo di aver umiliato un suo avversario durante una sessione online di Call of Duty, si è visto arrivare a casa un‘unità speciale statunitense della SWAT. Sì, avete capito bene!

Il suo avversario gli aveva promesso questa “vendetta” più che diabolica. Pensate che per far intervenire la SWAT a casa di questo povero ragazzo il giocatore sconfitto ha telefonato (fingendosi Rafael Castillo) affermando:

Ho appena ucciso mia madre e mio fratello e potrei sparare ad altre persone.

Più di 60 agenti e un elicottero sono subito partiti per raggiungere la casa del povero ragazzo americano in quel di Long Beach in California. Dopo aver chiarito la situazione, ora la polizia sta cercando di individuare l’autore della chiamata anonima.

fonte | Everyeye

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS