Motorola: risultati incoraggianti nel Q1 2014

691
0
CONDIVIDI

Motorola Mobility, nella persona del suo presidente Rick Osterloh, ha reso pubblici i dati delle vendite nel primo trimestre del 2014. La società, recentemente acquistata dalla cinese Lenovo, ha spedito 6,5 milioni di unità, cifra in netta crescita rispetto ai 3,9 milioni fatti segnare nel Q1 dello scorso anno. Il risultato è certamente incoraggiante e fa ben sperare per il futuro anche se i maggiori brands come Samsung o Apple sembrano ancora fuori dalla sua portata.

Dopo alcuni anni decisamente complicati, Motorola sta ricominciando a macinare numeri grazie ad una politica intelligente, o per meglio dire, a prodotti ben congegnati come l’ormai famoso Moto G o il Moto X che, per molto (forse troppo) esclusiva americana, è infine giunto anche nel vecchio continente. Lo storico gruppo americano, ora supportato da Lenovo, punta ad allargare ulteriormente il suo mercato con il Moto X+1 e l’ingresso nel mondo dei wearables con lo smartwatch Moto 360.

Secondo una ricerca di mercato pubblicata da TrendForce pochi giorni fa, durante il Q1 2014 sono stati spediti circa 267 milioni di smartphone a livello globale, con un aumento del 1,13% se paragonato al 2013. Il maggiore protagonista è stato Samsung che può vantare la fetta maggiore con il 34,9%, seguita a distanza da una Apple in leggero calo che si ferma al 13,6%. In un mercato agguerrito come quello dei devices mobili, Motorola dovrà faticare non poco per raggiungere i primi della classe e rinverdire i fasti del passato quando era lei a dettare le regole del gioco.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS