I calciatori più vecchi ad aver giocato la Champions League

324
0
CONDIVIDI

Nella semifinale di ieri tra Atletico Madrid e Chelsea il portiere Petr Cech è stato costretto ad abbandonare la propria porta al 18esimo minuto per un infortunio alla spalla. Al suo posto è entrato Mark Schwarzer, portiere australiano che non riuscì a parare il rigore di Francesco Totti nel mondiale del 2006. Schwarzer è il giocatore più anziano di sempre ad aver giocato una partita della fase a eliminazione diretta di Champions League, con 41 anni, 6 mesi e 6 giorni sulla carta d’identità.

Gli altri giocatori più anziani ad aver partecipato a tale competizione sono Marco Ballotta, storico portiere della Lazio, che nel match contro il Real Madrid (perso 3 a 1 l’11 dicembre 2007) aveva 43 anni, 8 mesi e 8 giorni.

Anche Edwin Van Der Sar non era certo un ragazzino quando, durante la finale del 28 maggio 2011, difendeva la porta del Manchester United. Aveva 40 anni, 6 mesi e 30 giorni. Dopo tre portieri passiamo ad un giocatore di movimento, ovvero David Weir, che in una vecchia partita di Champions League del 7 dicembre 2010, quando i suoi Rangers pareggiano 1-1 in Turchia contro il Bursaspor, aveva 40 anni, 6 mesi e 28 giorni.

Poi ci sono tre veri e propri fenomeni del calcio anni ’90 e 2000, ovvero Alessandro Costacurta (40 anni, 6 mesi e 27 giorni), Ryan Giggs (40 anni, 4 mesi e 2 giorni) e Paolo Maldini (36 anni e 333 giorni).

fonte | Eurosport

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright OVERPRESS